Frizzi-gift: and the winner is…

C1rca1 ShoesSe qualcuno non ha ancora organizzato niente per l’estate e non ha idea di come passare il tempo, il mio consiglio è di andarsi a leggere le risposte dei nostri lettori che con le loro liste di 10 cose da fare, oltre a partecipare al Frizzi-gift di questa settimana, hanno sicuramente dispensato tantissimi consigli.

Ce ne sono di strambi, di festaioli, di indecenti, di saggi, di pungenti. E ancora: di viaggio, sportivi, creativi, balordi, amorosi, fantascientifici, internettiani, scolastici e culinari.

Ma solo una lista, e relative 10 cose da fare quest’estate, farà portare a casa al suo proprietario una paio di C1rca Select!
Il fortunato è Giovanni, che con le sue nuove Drifters potrà:

1) Andare al concerto dei Kraftwerk travestito da codice binario
2) Passare il ferragosto a capire chi è stato ad assassinare J.F. Kennedy
ascoltando un disco di Roberto Vecchioni e trangugiando mortadella allo stato liquido
3) L’ultima settimana di luglio, in preda ad una crisi di identità biologica,
fingere di essere un qualsiasi animale dello zoo di Berlino
4) A metà giugno depilazione integrale delle sopracciglia per far abbronzare quella che sarebbe una conquistata inespressività facciale
5) Registrare tutti i servizi sul classico caldo record del TG1 per poi riguardarli il 22 di dicembre con la televisione messa dentro al camino
6) Baciare l’asfalto del vialetto di casa mia alle 12.39 del 3 luglio,
anniversario del momento in cui, in tempi non sospetti, mi trasferii nel quartiere più insignificante della mia città
7) Cantare Surfing’USA dei Beach Boys insieme a 4 pescatori della località balneare Torrette di Fano,
scelti in base al loro peso specifico e al grado di propensione atavica alla bestemmia.
8) Cadere volontariamente dalla bicicletta per togliere ogni giorno le croste dalle ginocchia e non farle rimarginare mai più
9) Bere 7UP da un superliquidator fino a fare rutti della dimensione e forma di Fido Dido
10) Fare scorribande.

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (3)
  1. Grazie Frizzfrizzi, grazie a te potrò dare un pò di tregua alle mie ellesse da “bambino delle medie” che in più di un occasione non sapevano dove andare il venerdì sera.

    Respect to old school mdrfkers!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.