Frizzi-mail: mi aiutate a…

Frizzi-mail: mi aiutate a…

Federica, nostra affezionata lettrice oltre che blogger (con due sue amiche ha creato e porta avanti il blog Le Gatte di Via Plinio) chiede qualche consiglio per un viaggio in Sicilia.
Per chi volesse aiutarla, rispondete nei commenti!

Sarò in Sicilia per 2 settimane e sarebbe così bello se qualcuno avesse voglia di segnalarmi qualche posticino carino e non turistico in cui passare qualche giorno!

co-fondatore e direttore
  1. Ah…la Sicilia!!! Che spettacolo!
    Allora io ci sono stata varie volte e sempre ospite da una delle mie migliori amiche che abita a Siracusa. Dicono che il mare sia piu’ bello dalla parte di palermo, ma io che ci sono stata da piccina in quella zona non ricordo nulla. Siracusa è una bellissima città e anche Ortigia, l’antico nucleo della città, merita una visita se siete da quelle parti. Molto bella la zona di Porto Palo, Pachino e compagnia bella (piu’ che altro per il mare eh…). Assolutamente da non perdere Marzamemi, piccolo micro villaggio di pescatori con una piazza spettacolare! Come spiagge molto bella l’isola delle correnti a Porto Palo appunto, bella Vindicari, anche se un po’ affollata (vicino a S.Lorenzo a qualche km da Siracusa). A Siracusa ci sono alcune spiagge frequentate solo da gente del posto, niente sabbia, ma solo scogli, pero’ mare da capogiro: Plemmirio e..l’altra ora non la ricordo, ma chiedo e poi ti posto il nome!!!
    …piccola guida della culinaria: a siracusa non perderti quella alla mandorla, a Catania vai dritta dritta da Viscuso (chiedi e ti sapranno indicare…) e fatti una scorpacciata di granita al pistacchio com maxi brioche calda! La sera, oltre alla pasta coi ricci assolutamente da provare, se vuoi farti uno snack a notte tarda concediti un panino con la carne di cavallo in uno dei chioschi sparsi per le città…eccezionale! Insomma su quella zona sono preparatissima, se preferivi fare l’altra parte…mi spiace ma non sono d’aiuto. Un beso

  2. Dunque:
    io ti suggerisco un itinerario alternativo, lontano dalle rotte turistiche.
    si parte dalla Provincia di Messina, sul tratto di costa antistante i Monti Nebrodi: per le località di mare ti suggerisco Gliaca, Capo d’orlando e meraviglioso Capo Calavà. Poi risalendo verso messina per ridiscendere verso catania (escludendo le città, comunque meravigliose), bhè…uno dei miei luoghi del cuore è la punta estrema della siclili: Portopalo, marzamemi e pachino. splendide località in cui sopravvivono le tradizioni legate alla pesca tradizionale dei tonni. Buona vacanza!

  3. io ti consiglio la provincia di Trapani, in particolare Castellammare del golfo, Scopello (dove fanno un pane cunzato fantastico) e tutto quel tratto di costa, sicuramente passa da Favignana (li si noleggiano bici), il mare è fantastico in particolare a cala rossa e cala bianca!!

  4. Ciao, per la sicilia ti consiglio indubbiamente le isole eolie sono delle perle in mezzo al mare! L’emozione più grande te la può regalare Stromboli, l’ascesa al vulcano sicuramente non è una passeggiata ma ne vale veramente la pena. Sull’isola non esiste l’illuminazione e di notte il cielo si accende con milioni di stelle… riesci a vedere anche le più piccine! Qualcosa di magico. Ogni isola si contraddistingue con una sua particolarità e sono tutte diverse l’una dall’altra. Infine concordo pienamente con la l’itinerario di Giulia perchè ci sono stata….vai di Sicilia sud-orientale è tutta da scoprire e da mangiare!!! Le persone sono molto cordiali e gli scorci indimenticabili, vedrai che 2 settimane non ti basteranno e ci vorrai tornare appena puoi :) Buon divertimento!

  5. Una città piccola e architettonicamente meravigliosa è Noto, città-simbolo del barocco siciliano, patrimonio dell’Unesco, oltretutto da pochi anni hanno restaurato il duomo. Si trova a una trentina di km da Siracusa, guarda google immagini per farti un’idea (5 anni fa ero forse l’unica turista). A Palermo mi sono pentita di non aver visitato il Palazzo della Cuba e la Zisa, ultimi resti del “medioevo arabo” in Italia. Buon viaggio!

  6. WOW!!
    Non so davvero come ringraziarvi! Troppo gentili, davver: grazie infinite, stamperò tutto!

    Penso proprio che darò retta a Chiara e anche a Stefano perchè atterriamo a Catania, noleggiamo la macchina e poi la riconsegnamo a Palermo.

    L’idea era proprio quella di fare tutta la “costa nord” da Messina a Trapani… dio mio, due settimane sono così poche!

  7. Aaaah, io ho tutti i parenti là e una casina piccina picciò a San Vito Lo Capo. Il paese si invade di palermitani e trapanesi in estate, ma è molto carino e la spiaggia è caraibica: sabbia rosa e acqua turchese e limpida.
    In ogni caso ti dico di evitare la zona di Catania, è bello sallire sull’Etna, ma non di luglio o agosto (fatto, e non è piacevole, sui vulcani non ci sono alberi… ; ) ) ma il mare è brutto, anzi in certi posti c’è proprio il divieto di balneazione…
    il resto è bellissimo, da capo d’orlando a porto palo, alle eolie ecc ecc.
    Nella zona tra Palermo Trapani Agrigento e Siracusa puoi anche visitare le zone archeologiche altrettanto affascinanti.
    A Trapani andate a vedere le Saline e fatevi un giro ad Erice. Se andate vestitevi pesanti (scarpe chiuse, pantaloni lunghi e felpa calda) perché c’è sempre la nebbia e fa molto fresco, anche in estate, non sottovalutate questa informazione! il mio ragazzo dovette comprarsi un golf di lana perché si era scordato la felpa… Però il paese è molto bello (potete prendere la funivia a Trapani) e un po’ di fresco non guasta dopo una giornata a fare la lucertola in spiaggia!
    Ah, dimenticavo! Ovviamente se siete sempre in zona PAlermo Trapani non potete non andare alla riserva dello Zingaro! E’ una riserva naturale tutta a picco sul mare tra Scopello e San Vito, disseminata di calette in cui fare il bagno. Non è una passeggiata difficile, la faccio io che non voglio sentir parlare di trekking nemmeno se mi portassero in elicottero. Magari non ci andate con le infradito, un paio di normalissime scarpe da ginnastica andranno bene!
    Concordo con un post più in sù: a Scopello c’è una bellissima tonnara (non so se c’è ancora, ma lì vicino c’era un pastore che vendeva ricotta freschissima fatta da lui, con il latte delle sue pecore) e fuori dal baglio c’è un piccolo bar che vende un ottimo pane cunzato.
    Le migliori arancine le mangiate a Palermo al bar Alba o da Ciro’s e il gelato si mangia da Stancampiano. A Monreale assaggiate gli involtini di carne e visitate la bellissima Cattedrale con dei mosaici mozzafiato. Forse i più belli che abbia mai visto.
    E’ tutto, forse…

  8. Ciao,
    io ti consiglio, se riesci, di vedere sia la sicilia orientale che quella occidentale così da vedere come sono differenti tra loro,un più greca con spazi aperti e l’altra più araba in cui tutto è un po’ ammassato, un po’ decadente (mi riferisco soprattutto a Palermo).
    Nella provincia di Siracusa è bellisima la zona in prossimità della costa, i paesini Portopalo, Pachino (se ti capita di andare dove coltivano il pomodoro, la terrà è… tipo sabbia rossa, una cosa che non mi aspettavo assolutamnente) e poi Marzamemi, quest’ultimo è veramente una chicca, un posticino poccolo piccolo, con le case basse (tipo quelle del presepe) proprio sul mare e… si mangia benissimo!
    Isola di capopassero, dove mediterraneo e ionio si incontrano. da vedere.
    Nella parte occudentale (oltre palermo che, va vista) c’è la riserva naturale dello zingaro, con delle calette in cui posizionare asciugamano e fareil bagno, merita molto (vai al mattino presto perchè altrimenti non trovi posto in cui piazzarti). La zona di San Vito è un po’ turistica, tantatanta gente, non mi fa impazzire.

    Una tappa obbligata dovrebbe essere l’Etna (salire sopra i crateri è un’esperienza da fare) e Catania.

    A Messina fanno una granita al caffè con panna e brioches al seguito che è la fine del mondo.

    Tra Messina e Palermo c’è Cefalù, una gionata in spiaggia da quella parti me la farei.

    L’entroterra siciliano è arido e giallo, se sei curiosa di assaporare un’esperienza che da però un po’ di angoscia (dal mio punto di vista) ma che è comunque parte dell’isola vai da Palermo ad Agrigento, già che sei li approfittane per vedere templi e Piazza Armerina.

  9. la Sicilia è bella da girare tutta quanta in libertà, i luoghi più belli per me sono Scopello (TP), Ragusa, Scicli, Modica, Palermo, Mondello, Catania, Noto, San Vito lo Capo. Io non ho mai prenotato nulla, se non la prima notte dell’arrivo a catania o a palermo, e ti assicuro che passando dalla prima azienda di soggiorno della prima città che ti trovi a visitare potrai ottenere un catalogo di alloggi suddivisi per categorie, oltre che per zona.
    L’ho sempre girata in macchina (smart o panda), attenzione alla guida spericolata nelle città, mentre nei paesi è tutto più tranquillo.
    ti consiglio gli hotel più carini in cui ho alloggiato:
    Bed & Breakfast “Al Centrocittà” CATANIA, viale XX settembre n° 11 – 095 50 26 55
    Bed & Breakfast “Alberini” NOTO – via Barbazio 10 – 338 3824213
    Bed & Breakfast “Albamarina” SAN VITO LO CAPO – via Colombo 139 – 0923 975569 –
    Bed & Breakfast “Letto e caffè” PALERMO via Trabucco 109/a 091 6882716 –
    e Casale Corcella a Scopello (TP) meraviglioso…

  10. cara sicuramente vieni dalle mie parti… io ti consiglio Noto, provincia di siracusa, capitale europea del barocco (ben 33 chiese), nonchè patrimonio dell’uinesco… conta circa 25 mila abitanti, ha uno stupendo mare a 7 chilometri, che puoi raggiungere in un quarto d’ora, se non di meno, di macchina e poi ci sono diversi posti limitrofi da visitare… posti dove il mare è puro cristallo… buon viaggio

  11. Dimenticavo!!
    Nell’entroterra puoi andare a visitare Gibellina. E’ un paesaggio un po’ angosciante, ma molto suggestivo. Nel ’68 ci fu un terremoto davastante che distrusse tutto il paese, lasciandolo in completa rovina.
    Alberto Burri, anni dopo, per “congelare” la memoria di quell’avvenimento, fece una immensa colata di cemento sui resti del paese del quale ormai rimane una sorta di piantina fantasma, simile ai sui “cretto”, non so se li hai presente. Puoi girare per le strade del vecchio paese (Gibellina nuova è stata ricostruita “un po’ più in là” seguendo delle leggi antisismiche che non seguono per niente le leggi climatiche della sicilia – e si muore di caldo), ma non vedi niente, è come un’enorme piantina tridimensionale.
    In ogni caso, è molto bello andare a vedere le rovine del terremoto, tutto sembra rimasto agli anni ’60, niente è stato spostato o portato via dalle case perché troppo pericoloso. Sembra un luogo maledetto, in un certo senso. Mi ricordo una casa che aveva un muro crollato e uno come “scivolato giù” e una fila di corvi appollaiati sul buco lasciato dal crollo.
    E’ davvero spaventoso, se ci pensi, ma è sicuramente una posto particolare e, secondo me, da visitare. Se vai, però portati taaaanta acqua e vestiti leggerissima. Fa davvero caldo in estate.

  12. Amiciiii, che bella vacanza, devo dire che avevate ragione: la Sicilia è tutta meravigliosa!
    Cosa dirvi?

    @Chiara
    Siamo stati un pomeriggio a Capo Calavà e ce la siamo goduta un sacco, spiaggetta poco frequentata e un mare a dir poco incredibile.

    @Camilla
    Ho fatto addirittura due giorni nella riserva naturale dello Zingaro e pensa quanto mi può essere piaciuta dato che sono a dir poco pigrissima!

    Insomma, grazie di nuovo a tutti, spero di riuscire a tornare perchè ci sono talmetne tante cose che non ho avuto tempo di vedere, dalle isole alla zona di Siracusa…
    ciao miao

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Il progetto Designers Against Coronavirus diventa un libro