Miniguida per realizzare una capsula del tempo

Capsula del tempo

Anche se non siete mai stati vittime di un drammone esistenzial-sentimental-adolescenziale come uno di quelli raccontati nella serie tv Dawson’s Creek potete fare comunque come Pacey e Dawson, che rivivono la strettissima amicizia dei tempi passati grazie ad una capsula del tempo che avevano sepolto da bambini e ritrovano durante un campeggio.

Non so se ne avete mai realizzata una, comunque anche se siete adulti e vaccinati vi consiglio di farlo: è una di quelle esperienze che possono far sgorgare lacrime di nostalgia anche sul volto del più duro dei duri.

LA CAPSULA DEL TEMPO: MINIGUIDA

Ingredienti: una scatola di metallo, fototessere e fotografie (di voi, del vostro partner, di un amico o un’amica speciale, dei vostri familiari), una compilation con la musica che state ascoltando in questo periodo, se possibile una registrazione audio o video di una serata tra amici, un foglio di carta dove avrete scritto cosa vorreste fare tra un anno, la prima pagina del giornale di oggi, un accessorio a cui tenete particolarmente (cappello, guanto ecc…).
Il resto dipende da voi, dalla vostra storia personale, da quello che vi è più caro al momento. Magari la ricetta della nonna su come fare le tagliatelle perfette oppure, se siete calciatori, il fischietto che ha usato l’arbitro durante la partita in cui avete segnato più gol. O ancora: la targa del vostro motorino andato distrutto, il biglietto del cinema nel quale avete conosciuto la persona con cui state ora.

Procedimento: riempite a scatola con tutti gli oggetti che avete raccolto e seppellitela in un posto di cui sarete certi di ricordarvi la posizione oppure nascondetela semplicemente in soffita, in cantina o in fondo all’armadio.
Dopo un anno (ma anche di più, questo sta a voi e all’intensità dell’emozione che volete provare) andate a riprendere la scatola ed apritela.

LE VARIANTI

– di gruppo: riempite la scatola con uno o più dei vostri amici o con un partner e, quando sarà il momento, riapritela insieme (se possibile);
– la capsula del tempo involontaria, idea per una cena tra amici: organizzate una cena tra amici di vecchia data, con la regola che ciascuno degli invitati dovrà andare in cantina, in soffitta, o in garage a prendere le foto o gli oggetti conservati anni prima e poi mostrarli dopo cena;
– via mail: di questa ne abbiamo già parlato tempo fa ma non si può non citarla ancora. Future Me vi permette di spedirvi una mail nel futuro. Potrete scegliere quanto tempo dopo riceverla. Se usata bene può essere una delle esperienze più commoventi, rileggere i pensieri del vostro giovane che avevate ormai dimenticato;
– fotografica: se avete un account su Flickr già da un anno o più, Photojojo’s Photo Time Capsule vi permette di ricevere sulla vostra mail le foto risalenti ad un anno fa. Della serie: il passato che vi perseguita anche sulla posta elettronica!

via Josh Spear, che segnalando Photojojo ha ispirato quest’articolo

co-fondatore e direttore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Un Samsung Galaxy Tab S7 e 9 buoni propositi per il 2021