Quella di Sabato Rodia, detto Simon, sembra una storia di emigrazione come tante. Sembra. Partito appena quindicenne dal suo paesino in provincia di Avellino insieme a suo fratello Riccardo fratello per cercare fortuna in America