Due video mostrano il “kumihimo”, la tradizionale arte di intrecciare la seta

Conosciuta in Cina già da millenni, la sericoltura rimase a lungo un segreto ben conservato all’interno dei confini del paese asiatico. Le cose iniziarono a cambiare nei primi secoli dopo Cristo, quando i bachicoltori cinesi cominciarono a spostarsi. In Giappone, l’addomesticamento dei bachi da seta iniziò a essere praticato intorno al II secolo d.C. e, circa trecento anni più tardi, dalla Corea vennero importate le tecniche di tessitura e tintura di questo straordinario materiale.
Fu proprio in quel periodo che nacque il kumihimo, la tradizionale arte di intrecciare fili colorati di seta per creare corde e trecce utilizzate per decorare abiti, armi, strumenti musicali, templi e arredi.

Inizialmente lavorate a mano, nel corso dei secoli queste meravigliose e variopinte creazioni sono diventate sempre più complesse, anche grazie all’invenzione di appositi macchinari in legno: il marudai, per creare corde circolari e il takadai, per intrecci piatti.
Come per molte altre opere di arte e artigianato giapponese, ancora oggi i metodi di produzione sono rimasti pressoché identici, e ci sono aziende che da molte generazioni si tramandano conoscenze e tecniche, come Domyo, una realtà che esiste addirittura dal 1652.

Kumihimo: dyeing and preparing the thread

Poco più di un anno fa, la Japan House — progetto del Ministero degli Affari Esteri giapponese, che promuove l’arte, la cultura e l’innovazione del proprio paese attraverso tre sedi sparse per il mondo: una a Los Angeles, una a Londra e una a San Paolo del Brasile — ha organizzato, in collaborazione con Domyo, una mostra itinerante dedicata proprio al kumihimo.

Partita da L.A., l’esposizione è ora giunta nella sede Londra (dallo scorso febbraio fino a giugno 2023), accompagnata da alcuni affascinanti filmati che mostrano tutti i processi e le storie che ci sono dietro a questa tecnica.

Kumihimo: braiding the thread
KUMIHIMO: Dōmyō Kiichirō on the history and beauty of kumihimo | Japan House London
Fotogramma tratto da “Kumihimo: dyeing and preparing the thread”
Fotogramma tratto da “Kumihimo: dyeing and preparing the thread”
Fotogramma tratto da “Kumihimo: dyeing and preparing the thread”
Fotogramma tratto da “Kumihimo: dyeing and preparing the thread”
Fotogramma tratto da “Kumihimo: dyeing and preparing the thread”
Fotogramma tratto da “Kumihimo: braiding the thread”
Fotogramma tratto da “Kumihimo: braiding the thread”
Fotogramma tratto da “Kumihimo: braiding the thread”
Un messaggio
Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.
Grazie di cuore.