Le due nuove box di Romanzi.it sono dedicate a SUR e a Codice (con un omaggio a Piero Angela)

Sponsorizzato

Nato nel luglio del 2021 con il lancio della prima box, dedicata a Keller Editore, Romanzi.it è un progetto che mette “in scatola” la letteratura, proponendo ogni due mesi un’uscita focalizzata su una singola casa editrice.
Il format ideato dai quattro fondatori — Massimo Cuomo, Nicola Piccoli, Laura Presotto ed Enrico Drigo — è piuttosto interessante, e qui ne abbiamo già parlato un paio di volte, con un’intervista a Cuomo e con un articolo che faceva il punto della situazione dopo un anno di attività.

Riassumendo: Romanzi.it ascolta i consigli di una rete di librerie indipendenti di fiducia, che suggeriscono piccoli e medi editori che potenzialmente potrebbero diventare protagonisti delle uscite bimestrali. Una volta selezionate le case editrici, sono sempre le librerie ad indicare tre titoli, scelti non tra i best seller ma tra le pubblicazioni più meritevoli di una “seconda vita” editoriale. Attorno a quei tre romanzi, viene costruita la box, che oltre ai volumi contiene anche un numero speciale di una rivista letteraria, ogni volta diversa, e un poster-magazine, Blurb, dedicato alla casa editrice e creato ad hoc, con storie, curiosità e interviste. Nel corso del tempo sono poi stati aggiunti altri piccoli “tesori”, come segnalibri, shopper, buoni sconto e spillette, il tutto contenuto in solide scatole con grafiche originali.

Ciascuna scatola è quindi un “mondo” a sé, con la sua personalità: Romanzi.it ha pensato bene di dare a ciascuna di esse un’etichetta — “La spirituale”, “L’avventurosa”, “L’alternativa”, “La viaggiatrice”, “L’introspettiva”, “La raffinata”, “La ribelle” — che, al di là delle ragioni del marketing, possono essere comode ed efficaci per chi vuole regalare una box ma non conosce bene la casa editrice cui è dedicata.

Chi acquista le singole uscite o si abbona alla box, può scegliere tra due opzioni: quella da tre romanzi e quella da due romanzi.
E come si fa se li si è già letti? Il fatto di non inserire i libri più venduti dei singoli editori diminuisce le possibilità di ritrovarsi tra le mani un doppione (che comunque si può sempre regalare!), e poi c’è la sbirciatina, una sezione del sito in cui gli iscritti possono capire, da alcuni indizi, se il libro è familiare.

Col Natale in arrivo, e in attesa della 9ª uscita, che vedrà come protagonista Iperborea, qui di seguito presentiamo le ultime due, la 7, con Edizioni SUR, e la 8, con Codice Edizioni, con qualche curiosità sulle grafiche, realizzate dal designer e illustratore Enrico Drigo, che ci ha gentilmente concesso anche un piccolo filmato che mostra il “making of” della scatola di Edizioni SUR.

Cosa c’è dentro alla scatola

• Due o tre romanzi (in base all’opzione d’acquisto) di Edizioni SUR.
• Un numero speciale della rivista Il Rifugio dell’Ircocervo, che tra l’altro contiene due racconti — finora inediti in Italia — di due autori del Sudamerica.
• Il poster-magazine Blurb, dedicato a Edizioni SUR.
• Il segnalibro con l’invito per la call con l’editore.
• Un buono con un codice sconto da utilizzare per acquistare altri libri sul sito dell’editore.

Com’è nata la grafica

«Volevo fare una box che attirasse l’attenzione. Uscendo in estate, ed essendo SUR una casa editrice focalizzata sulla letteratura latinoamericana, ho pensato a qualcosa di colorato e divertente. Ho disegnato dei cactus, puntando su colori molto accesi, tipici anche delle copertine di Sur e del loro stesso logo» ci ha raccontato Drigo, che ci ha inviato anche il video che mostra tutto il lavoro fatto.

La box n.7, di Edizioni SUR

Cosa c’è dentro alla scatola

• Due o tre romanzi (in base all’opzione d’acquisto) di Codice Edizioni, editore specializzato in saggistica scientifica ma che da qualche anno pubblica anche narrativa.
• Un numero speciale della rivista Argo.
• Il poster-magazine Blurb, dedicato a Codice Edizioni.
• Una spilletta.
• Il segnalibro con l’invito per la call con l’editore.
• Un buono con un codice sconto da utilizzare per acquistare altri libri dell’editore su Bookdealer.
Tra l’altro quella tra Romanzi.it e Bookdealer (che nei prossimi giorni lancerà un equity crowdfunding) è una collaborazione interessante perché sono due progetti entrambi nati dal basso e dedicati ai libri. «Noi con Bookdealer abbiamo un ottimo rapporto, in particolare con Leonardo Taiuti, il fondatore, che è anche a capo della casa editrice indipendente Black Coffee. Continueremo a collaborare con loro anche in futuro».

Com’è nata la grafica

«Vista la casa editrice, e visto che in quei giorni era venuto a mancare Piero Angela, ho deciso di fargli un omaggio con la grafica della box. Ho ripreso le grafiche della sigla di Quark, opera dello statunitense Melvin Lewis Prueitt, dandone una mia versione» ci ha raccontato Drigo.

La box n.8, di Codice Edizioni

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.