Come ogni lunedì: la Corte Suprema americana cancella l’aborto

Dopo il ricorso presentato da un  gruppo di giudici repubblicani contro la storica sentenza Roe v. Wade che nel 1973 ha legalizzato l’interruzione di gravidanza, la Corte Suprema americana ha annullato la sentenza, lasciando liberi i singoli stati di scegliere se concedere il diritto all’interruzione di gravidanza.
Nel mondo l’aborto è vietato in una ventina di paesi tra cui Egitto, Senegal e Salvador, ma anche a Malta, Andorra e Città del Vaticano. Nella classifica dei paesi che applicano il diritto la Svezia è in testa, in coda la Polonia. L’Italia è al 16esimo posto. 

👉 Se ne è parlato qui e qui.

(copyright: Alessandra Bruni)

Come ogni lunedì è una rubrica a cura della giovane illustratrice e tatuatrice Alessandra Bruni, che ogni settimana illustra una notizia della settimana precedente.

Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.