Hang Together: un nuovo sito dove acquistare stampe, a cura di due art director

Con alle spalle un’esperienza ultradecennale come designer e art director in agenzie creative come Show London e riviste come Wallpaper*, Jo e Dominic Murray-Bell hanno deciso di lanciare, in questo inizio 2021, un negozio online di stampe d’autore.
Si chiama Hang Together — nome che ha un doppio significato perché hang significa appendere, cosa che ovviamente rimanda al prodotto stesso, che va incorniciato e attaccato al muro, mentre l’espressione hang together indica anche il sostenersi, aiutarsi e supportarsi a vicenda, e si riferisce sia allo spirito che sta dietro al progetto sia all’unico modo sensato per cercare di uscire dal periodo in cui stiamo vivendo.

Trattandosi di due art director, Jo e Dominic hanno ovviamente puntato sul proprio gusto estetico, che fa da vero filo conduttore tra opere che provengono da mondi differenti: quello della grafica e quello dell’illustrazione, quello della fotografia a quello del set design.
I primi nomi coinvolti sono di artiste e artisti che il duo conosceva già, ma il progetto è aperto a nuove collaborazioni.

Parallelamente al negozio online, e forti di una vasta rete di conoscenze nell’ambito dell’industria creativa, i Murray-Bell hanno anche dato vita a uno studio.

Baker + Evans, “Zeroism 3”
(courtesy: Hang Together)
Mitch Payne + Vicky Lees, “Bauhaus 1”
(courtesy: Hang Together)
Supermundane, “Play Away 2”
(courtesy: Hang Together)
William Bunce, “Paper Three”
(courtesy: Hang Together)
Leonie Bos, “Mix Tape”
(courtesy: Hang Together)
HT Editions, “Together”
(courtesy: Hang Together)
Paul Farrell, “Plant 4”
(courtesy: Hang Together)
Emma Todd + Kerry Hughes, “Balloons (Red Orange Pink)”
(courtesy: Hang Together)
Aaron Tilley + Kyle Bean, “Redirection (Cue)”
(courtesy: Hang Together)
Stephen Cheetham, “Pile Up”
(courtesy: Hang Together)
(courtesy: Hang Together)
Altre storie
È uscito il 13º numero di Pressing Matters, il magazine sulle arti della stampa