Tesori d’archivio: i pattern francesi di fine ‘700

Nata nel 1997, Gallica è la piattaforma digitale della Bibliothèque nationale de France e uno dei più grandi archivi online a livello mondiale. All’interno, liberamente consultabili, ci sono migliaia di manoscritti, stampe, fotografie, riviste, spartiti e opere d’arte accuratamente catalogate.
Tra gli innumerevoli tesori c’è anche una ricca collezione di pattern, realizzati in Francia tra la fine del ‘700 e i primi dell’800. Si tratta di campioni di carte da parati, dipinti a mano su carta.

Come spiega la designer Elisabeth Goodspeed in una delle uscite della sua preziosa newsletter Casual Archivist, «la raccolta particolarmente ampia è il risultato inaspettato di una legge del 1793 che impone a tutti i produttori di carta da parati di depositare un campione di eventuali nuovi progetti presso la Biblioteca Nazionale, un processo che ha lo scopo di limitare i produttori francesi dal copiare i disegni degli altri in un momento in cui le contraffazioni dilagavano».

Per scoprire i meravigliosi esemplari messi online da Gallica, si può cominciare da qui.

Parigi, 1799-1800 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Zuber et Compagnie, Francia, 1802 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Parigi, 1800 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Rixheim, Francia, 1800 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Manufacture Duserre et Cie, Lione, 1799 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Parigi, 1799 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Parigi, 1800 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Jacquemart et Bénard, Parigi, 1803 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Parigi, 1799 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Parigi, 1800 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Jacquemart et Bénard, Parigi, 1805 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Parigi, 1800 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Parigi, 1801 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Rixheim, 1801 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Parigi, 1799 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Manufacture Bon, Parigi, 1799 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Manufacture Chapillon, Parigi, 1900 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Francia, 1800 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Jacquemart et Bénard, Parigi, 1803 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Rixheim, 1801 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Jacquemart et Bénard, Parigi, 1803 (fonte: gallica.bnf.fr / Bibliothèque nationale de France)
Altre storie
Orith Kolodny spiega simboli e significati di 199 bandiere