Tesori d’archivio: migliaia di immagini da scaricare dalla U.S. National Library of Medicine

Nata in ambito militare, nel 1836, come biblioteca del Chirurgo Generale degli Stati Uniti, massima carica del dipartimento medico dell’esercito americano, la U.S. National Library of Medicine è oggi la più grande biblioteca di medicina del mondo, con una raccolta di oltre sette milioni di documenti, tra libri, riviste, ricerche, fotografie e materiale di ogni tipo legato alla scienza medica.

Di base in una cittadina del Maryland, Bethesda, la biblioteca ha anche una grande raccolta di pubblicazioni storiche, tra manoscritti, manuali e stampe che arrivano addirittura a prima del 1600.
Una parte dell’archivio è stata digitalizzata, ed è possibile esplorare online decine di migliaia di pezzi, molti dei quali di pubblico dominio, dunque liberamente scaricabili e utilizzabili.

Cartolina pubblicitaria per Cas-Car-Ria, medicinale che dovrebbe rafforzare i nervi, alleviare il fegato ostruito e curare la dispepsia, USA, ‘800 (fonte: collections.nlm.nih.gov)
Confezione di lassativo per bambini, USA, 1910 (?) (fonte: collections.nlm.nih.gov)
Pubblicità del Dr. Thomas’ Eclectric Oil, USA, ‘800 (fonte: collections.nlm.nih.gov)

C’è di tutto, nella collezione, dai raggi X della testa di Hitler ad antichi trattati giapponesi, da illustrazioni di pecore a due teste al Papa che balla con la morte, da un cane col mal di denti a un proto-fumetto del ‘700. E poi malattie terribili, deformazioni, freak, oscuri seminari, opuscoli intimidatori.

Le sezioni che abbiamo trovato particolarmente interessanti, tuttavia, sono quella dedicate alle vecchie pubblicità di farmaci “miracolosi” e quella dei poster: quest’ultima contiene più di 1000 esemplari, di diverse epoche, alcuni notevoli dal punto di vista grafico, altri assai divertenti per la comicità involontaria dei messaggi — spesso minacciosi — che volevano comunicare al pubblico.

Adolphe Crespin, poster pubblicitario, Belgio, 1899 (fonte: collections.nlm.nih.gov)
Franz von Stuck, poster per la Esposizione Internazionale sull’Igiene di Dresda, Germania, 1911 (fonte: collections.nlm.nih.gov)
Eduardo García Benito, poster per la Croix-Rouge américaine, Francia, 1910 ca. (fonte: collections.nlm.nih.gov)
Albert Sterner, poster dell’American National Red Cross, USA, 1912 (fonte: collections.nlm.nih.gov)
Copertina della rivista “The Silver Chev’”, pubblicazione ufficiale dello U.S. Army Base Hospital di Camp Grant, Illinois, USA, inizio ‘900 (fonte: collections.nlm.nih.gov)
Poster dello U.S. Public Health Service: U.S. G.P.O., 1942, USA, 1942 (fonte: collections.nlm.nih.gov)
Poster dello U.S. Public Health Service: U.S. G.P.O., 1942, USA, 1942 (fonte: collections.nlm.nih.gov)
Poster della U.S. Navy, Bureau of Medicine and Surgery: U.S. G.P.O., USA, 1944 (fonte: collections.nlm.nih.gov)
Poster della conferenza “Gene expression in developing adult neurons”, National Institutes of Health, USA, 1984 (fonte: collections.nlm.nih.gov)
Poster della conferenza “Alzheimer’s: National Clinical Nursing Conference on Alzheimer’s Disease”, National Institutes of Health, USA, 1984 (fonte: collections.nlm.nih.gov)
Poster della conferenza “Why is DNA supercoiled?”, National Institutes of Health, USA, 1986 (fonte: collections.nlm.nih.gov)
Poster della conferenza “DNA-protein interactions in the control of gene expression”, National Institutes of Health, USA, 1987 (fonte: collections.nlm.nih.gov)
Poster della Pharm Tech Conference ’86, USA, 1986 (fonte: collections.nlm.nih.gov)
Altre storie
Un libro raccoglie i loghi “architettonici”