Sono ragionevolmente certa che nei primi 8 anni (5 di Scuole Elementari e 3 di Scuole Medie) di scuola ci avete provato anche voi, decine di volte, ad ottenere dei fiori temperando matite colorate.

Bene la designer giapponese Haruka Misawa (dei suoi bellissimi acquari ho scritto solo pochi giorni fa, qui il post), ci si è appassionata talmente tanto che ha deciso di ricrearne l’effetto e dar vita a quelli che a prima vista paiono fiori ottenuti temperando matite colorate, ma in realtà sono realizzati utilizzando strati di carta in gradazione di colore arrotolati in uno stretto cilindro e temperato come fosse una matita.

Chiaramente, totalmente inutili, ma belli.

nell’immagine viene spiegato il procedimento