foto: infarm.de

Un kit di micro-giardinaggio ispirato agli origami giapponesi

Presto avrete tutti il pollice verde.

Ad eccezione di chi ha scritto questo post. Io sono come Attila, re degli Unni. Dove passo io, non cresce manco l’erba!
E la cosa è irreversibile, nonostante i tentativi di nonna paterna e zia, orgogliose coltivatrici di piante rigogliose; nonostante i fidanzati che via via mi hanno regalato piante (“amore, le foglie fitte fitte mi hanno fatto pensare ai tuoi capelli!”), piantine, alberi di mimosa (“amore, così sta all’aperto e non ne senti l’odore!”), cactus (“amore, è bellissimo ed ha le spine, proprio come te!”).

Sono certa però che tutti voi, presto, diventerete provetti giardinieri e ortolani (domestici ma pur sempre giardinieri e ortolani), come siete diventati tutti cuochi, pasticceri e prima ancora blogger, fashion blogger, fotografi, pubblicitari, pr, digital pr.
Si moltiplicano le proposte di kit, set, box per il giardinaggio e la coltivazione dentro le mura di casa e siccome sono spesso molto carine, sono certa non resisterete.

foto: infarm.de
foto: infarm.de

Prendete per esempio questo Microgarden Kit realizzato grazie ad una collaborazione tra Tomorrow Machine uno studio svedese che ha sede a Stoccolma e Parigi, specializzato in packaging alimentare realizzato con materiali intelligenti e a basso impatto ambientale e Infarm una start-up tedesca votata alla coltivazione indoor, secondo cui “l’idea di crescere prodotti freschi in casa non è più un concetto futuristico, ma sta già succedendo ed è a Berlino. Infarm sta fornendo alla comunità urbana gli strumenti per crescere freschi, prodotti locali, non importa la stagione, e ovunque.”

Ma torniamo al Kit, una mini-serra realizzata in un materiale impermeabile e trasparente, che consente così di osservare il processo di crescita, ispirata all’arte giapponesi degli origami per il contenitore, il contenuto è pensato per la coltivazione di micro-vegetali, che secondo quelli di Infarm “trasformeranno ogni pasto in una nutriente esperienza gastronomica”.

foto: infarm.de
foto: infarm.de

I micro-vegetali saranno pronti da gustare in 7-14 giorni (dipenderà dalla varietà che si sceglie) non è necessario innaffiare nemmeno una volta ed ogni kit può essere usato anche più di una volta.
Il kit comprende Agar agar in polvere, il materiale per creare un terreno di coltura a base di gel, 3 varietà di sementi biologiche: rucola piccante, senape e rafano piccante e le istruzioni dettagliate.

A questo punto immagino vi chiederete, come del resto ho fatto io, che cosa intendano i tedeschi di Infarm con l’espressione “micro-vegetali”? Si intende, e lo spiegano loro stessi, dei giovani vegetali commestibili prodotti da diversi tipi di semi, gustosi come quelli cresciuti, ma connettenti fino al 40% di vitamine e sostanze nutritive in più. No, non sono germogli perché quelli, scrivono sempre i tedeschi di Infarm “sono ancora più giovani e crescono al buio”.

foto: infarm.de
foto: infarm.de
foto: infarm.de
foto: infarm.de
foto: infarm.de
foto: infarm.de

microgarden_6

co-fondatrice e caporedattrice

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Timescape: un diverso modo di considerare il tempo nel progetto universitario di Chiara Facchini