I “codici segreti” delle facciate pisane durante la Luminara

Carlo Cafferini, classe 1985, è un fotografo con la passione per l’architettura, le finestre e le facciate e vive a Pisa. Cosa non irrilevante, perché quest’anno in occasione della Luminara (vocabolo pisano per «luminaria») di San Ranieri, Santo patrono della città, Carlo ha deciso di ritrarre le facciate dei palazzi pisani che si preparavano alla festa. Un po’ leopardianamente ( ricordate Il Sabato del villaggio?) avrà pensato che la vera gioia, la vera bellezza, sta non tanto nella festa in sé, quanto nell’attesa della festa che viene, nei preparativi.

La Luminara si svolge a Pisa ogni anno la sera del 16 giugno, alla vigilia di San Ranieri, che di Pisa è il santo protettore. Nei giorni precedenti alla festa, in una tradizione lontana secoli e che risale al ‘300 (tradizione che non è nata per festeggiare il santo patrono, ma era in uso per festeggiare anche altri eventi), sulle facciate dei palazzi vengono installate le “biancherie”, delle assi di legno bianche. Su queste assi la sera del 16 giugno vengono appesi miglia di lumini e la città risplende alla luce delle candele. Uno spettacolo certamente emozionante e però, come premesso, non è su questo che Carlo ha deciso di focalizzare la sua attenzione.

Le “biancherie” in origine seguivano le forme delle porte e delle finestre degli edifici, ora non è più così ed è proprio su questo simbolismo che Carlo ha puntato il suo obiettivo con Secret Code, una serie di scatti che immortalano quello che pare un dialogo segreto, in codice, fatto di assi bianche e di strani simboli.

cafferini_14

cafferini_7

cafferini_6

cafferini_11

cafferini_1

cafferini_2

cafferini_4

cafferini_10

cafferini_9

cafferini_13

cafferini_3

cafferini_12

cafferini_5

[via]

co-fondatrice e caporedattrice

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre storie
Flickr/Week(r) | Situazioni