Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.

Vinylize eyewear: occhiali fatti coi vecchi vinili

vinylize_0

Gli occhiali Vinylize hanno 11 anni, ma io onestamente non li conoscevo. A fare da “ruffiano”, perché ovviamente dopo averli “incontrati” me ne sono innamorata, è stato Guido Macaluso, un giovane studente italiano di lingue, attualmente dislocato in Ungheria per un Erasmus, che si autodefinisce “il vs lettore più fedele”. E noi lo ringraziamo sia per la segnalazione che per essere “fedele lettore”.

La prima collezione Vinylize ha visto la luce nel 2004 a Budapest ed è ancora lì che vengono prodotti a mano nel laboratorio di Tipton Zachary, fondatore e titolare della Eyeworks Tipton.

Tipton era alla ricerca di un nuovo materiale con cui realizzare montature, quando si imbatté nella collezione di vecchi vinili di suo padre, allora la lampadina si accese. Per fortuna, decise di risparmiare i dischi del padre e si recò al mercato delle pulci di Budapest, dove fece manbassa di vecchi vinili comunisti, ancora funzionanti dopo mezzo secolo da quando erano stati in incisi.

Il vinile viene fuso con della cellulosa biodegradabile e ne nasce un materiale molto resistente che conserva ben visibili i solchi dell’incisione. Le montature, sia da vista che da sole, come dicevo sono realizzate a mano, hanno forme spesse e grandi, sono ovviamente nere ma ne esistono delle edizioni limitate dedicate a miti mondiali della musica e anche le custodie sono ricavate da vecchi dischi.

David

Gilroy

gi_k

cliff_k

Araya

Henneman

tadashi_k

freddie_k

Bunny

Nick

allen_k

Lennon

YS-0191

toney_k

Wolf

Higgs

bessie_k

Watters

Puff

corbusie_k

division_bell_david

division_bell_nick

Vinylize_Sunglass_Cases_e9085d6e-54ca-41ed-93c9-dcecab78503c

co-fondatrice e caporedattrice
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.