foto: Noah Kalina

Cool Hunting Edition Break Bar: quando cioccolato e architettura si uniscono, dolcemente

Sono stanca, di quella stanchezza per cui, più sei stanca e più non riesci a riposare. Questo week end di fine novembre è trascorso come su un’altalena. Alti. Ma anche anche bassi. Da quarantenne dovrei esserci abituata, ma lo stupore prevale sempre, come a cinque anni.
A migliorare il mio umore da indurmi a scrivere, benché mi fossi ripromessa una pausa mattutina, è Evan Orensten, co-fondatore di Cool Hunting per la maggior parte di voi, amico e compagno di bellissime avventure e viaggi per me.

Mi scrive per parlarmi di una «cosa che ti/ci piace» e cioè il cioccolato. Trattasi di una edizione limitata, pensata per questa stagione festiva.
I Cool Hunting hanno deciso di riunire due dei loro marchi preferiti per creare 500 barrette di cioccolato in edizione limitata, a sostegno di una associazione non a fini di lucro che opera nel campo dell’arte. Hanno messo insieme il loro cioccolataio preferito, Dandelion di San Francisco, e un’agenzia di creativi di Brooklyn, la Snarkitecture per creare il Cool Hunting Edition Break Bar (#BreakBar).

foto: Noah Kalina
foto: Noah Kalina

«Il più delizioso oggetto di design di queste feste» dicono loro e io concordo.
Un bellissimo oggetto di design creato da Snarkitecture, ma commestibile e appetitoso, frutto della maestria degli artigiani del cioccolato di Dandelion. Nato sotto l’egida di Cool Hunting che, come tutti voi immagino sapete, da anni scova il meglio della creatività nel design, arte, tecnologia, stile, cultura, cibo e viaggi.

«Ci piace portare i nostri amici insieme per vedere quello che possono creare», scrive Evan che oltre a essere co-fondatore di Cool Hunting ed Executive Editor è uno chocoholic, come la sottoscritta.
«Dandelion fa alcuni dei nostro cioccolati preferito. Snarkitecture continua a scuotere il mondo dell’arte e del design. Ci siamo chiesti che tipo di magia poteva nascere se si fossero incontrati».
E poi «questa barra può sembrare semplice, ma è stata una sfida per quanto riguarda lo sviluppo». A prima vista appare come una versione oversize di una tipica tavoletta di cioccolato, ma una volta scartata la barra rivela una frattura continua lungo il perimetro.

foto: Noah Kalina
foto: Noah Kalina

Realizzata in 70% fave di cacao Maya Mountain, ce ne sono 500 e le potete acquistare online su sito di Dandelion a 45$.
Come in Willy Wonka ne esiste una contenente un “Biglietto bianco”, che premia con una scultura di gesso non commestibile con la stessa forma del Break Bar, anch’essa progettata da Snarkitecture. I proventi andranno completamente devoluti alla Southern Exposure di San Francisco, un’organizzazione che supporta le arti visive fin dal 1974.

Che bello, a scrivere di cioccolato il mio umore è notevolmente migliorato, saranno le endorfine che agiscono anche a distanza?

foto: Noah Kalina
foto: Noah Kalina
foto: Noah Kalina
foto: Noah Kalina
foto: Noah Kalina
foto: Noah Kalina
foto: Noah Kalina
foto: Noah Kalina
foto: Noah Kalina
foto: Noah Kalina
foto: Noah Kalina
foto: Noah Kalina
co-fondatrice e caporedattrice

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Tesori d’archivio: una collezione di lattine di birra che copre decenni di storia