fbpx
my little house

My Little House

my_little_house

Abitare in casa d’altri per un medio/lungo periodo di tempo non è cosa da poco.
Le abitudini, gli spazi, le comodità, il convivere e il rapportarsi sono aspetti che obbligatoriamente si presentano, e non è che sia tutto sempre facile.

My Little House è l’idea nata da Fulvio Ravagnani incentrata proprio sul “vivere insieme”, ma non con una persona che si conosce, e nemmeno con uno sconosciuto qualsiasi, ma con un artista,
il quale per una settimana avrà la possibilità di lavorare in un ambiente sconosciuto che, probabilmente, modificherà/arricchirà/sconvolgerà il suo modo di creare.

Le case in questione non sono case di collezionisti o, in generale, case bellissime in cui tutto potrebbe ricondurre l’idea ad una “semplice” mostra d’artista, ma piccole e comuni case che, a lavoro dell’artista finito, saranno aperte al pubblico così da permettere incontri reali, scambi di idee o, semplicemente, la possibilità di chiacchierare e confrontarsi.

Per questo primo “scambio artistico/spirituale” è stato proprio l’ideatore di My Little House Fulvio Ravagnani a mettere a disposizione la sua casa per una settimana a Cristina Gardumi, ed il risultato è stato un dipinto sull’intera parete del soggiorno caratterizzato da animali antropomorfi tanto cari all’artista.
My Little House è visitabile fino al 31 Maggio, ma solo su appuntamento.

Per prenotarvi potete scrivere un’email a Fulvio a questo indirizzo: [email protected].

Altre storie
k95 stelvio grotesk 1
Stelvio Grotesk: un font “neo-grotesque” italiano realizzato da Danilo De Marco per Studio K95