G.H. Mumm Le Rosé Time

mumm_00

Quando l’email, che annuncia il lancio di G.H. Mumm Rosé Time chiaramente in vista dell’ennesimo ed imminente San Valentino, arriva nella mia casella di posta elettronica sono online, per la prima volta dopo giorni e devo ammettere non proprio di buon umore, così la leggo subito e penso: «Ecco un altro packaging variante sul tema delle romantiche bollicine rosé per brindare all’amore era proprio quello che serviva!».

Perché le Maison di champagne e anche di nostrane bollicine si sono convinte che il rosé è la bollicina ideale per brindare all’amore? Il rosa? Ma non fa un po’ troppo Barbie?
Come si rapporta l’italico maschio con questo colore?
Ok, mi piace bere in rosa, ma anche se accoppiata, San Valentino non è mai stata la mia festa.
Poi però rivolgo lo sguardo all’immagine in allegato, esplode una risata e mi ravvedo.
Voglio immediatamente G.H. Mumm Le Rosé Time!!!

Micro-vassoio bianco, bottiglia di G.H. Mumm Rosé, ma al posto delle due romantiche flûte d’ordinanza ci sono ben 3 flûte-campanello. Delle belle corolle dal lungo gambo senza piedistallo. Avete capito bene, contate se non mi credete: 3!
Single per decisione vostra o altrui, coppiette felici o effervescenti trii G.H. Mumm Rosé Time non mette limiti alle combinazioni dell’amore…

mumm_01

co-fondatrice e caporedattrice

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Le bottiglie di Altos Tequila, decorate una a una dalle artigiane Huichol