Massimo Giussani | SS2014

In una tiepida giornata di questo strano gennaio bolognese, con un inaspettato cielo terso in cui brilla un timido sole invernale, che mi sorride sornione dalla finestra e come Lucignolo con Pinocchio mi invita ad abbandonare la postazione di lavoro ed uscire a passaggio godendomi i raggi sui capelli sciolti; dopo aver disfatto l’enorme valigia di maglioni e scarponi inutili o quasi anche durante i tre giorni in Alta Val Badia, mi chiedo se quest’inverno mai arrivato finirà così senza una nevicata, senza sentire il vento freddo e pungente in faccia, quel gelo che arrossa il naso e irrita gli occhi o se ci riserverà una lunga coda ritardando l’arrivo della primavera.

Io adoro l’inverno, ma detto onestamente, quest’anno sono pronta ad andare oltre. Sono pronta alla primavera, alla rinascita che simboleggia, alle novità che porta con sé negli armadi e nelle scarpiere, ma non solo!

Così sono già lì a scrutare con occhio da acquirente le collezioni SS2014 facendo la lista di ciò che devo avere. Quella che vedete nelle immagini è la bella SS2014 del bravo Massimo Giussani. Pezzi unici caratterizzati da line semplici, quasi classiche, che sorprendono per l’uso del colore, applicato a mano con il pennello su una pelle morbida e bianca come la tela di un pittore.
Non ne esistono due paia identiche e le piccole sbavature diventano impronta stilistica della loro unicità.

co-fondatrice e caporedattrice

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre storie
Il Segno della tua voce in un gioiello