Badura | FW2013/14

badura_00

Ci sono donne – poche – che non indossano le borse, io le guardo con ammirazione. Per me sono quanto di più simile ad un asceta. Le mie di borse di anno in anno invece di fanno sempre più grandi.
Devono contenere: due, anche tre paia di occhiali tra vista e sole, fazzoletti di carta, un pacchetto stantio di caramelle (sì, io le caramelle non le mangio, ma le compro e le tengo in borsa non si sa mai; le sopradette caramelle in genere poi finiscono per fuoriuscire da pacchetto e vagare per la borsa riempiendosi di polvere e altro ancora, finché non vengono raccolte, rimosse e sostituite da altre che chiaramente faranno ineluttabilmente la stessa fine).

Inoltre ho sempre con me: mezzo litro d’acqua perché che sia inverno e estate, io bevo ovunque e di continuo, l’Ipad ed suo carica batterie non si sa mai, il carica batteria per Iphone, mentre lui sta in mano pronto all’uso, un’agenda che però uso da quaderno per appunti, in genere una Moleskine nera; al momento trattasi di blocco appunti Moleskine nero personalizzato Krug, la mia inseparabile Montblanc nera e oro a cui da anni manca un pezzettino, ma non lo faccio sostituire per scaramanzia, 8 hour di Elisabeth Arden, una sciarpa Leitmotiv di garza di cotone d’estate e una di cachemire rubata anni fa a mio padre per l’inverno, lo spazzolino da denti.
Le chiavi di casa, chiederete voi? No quelle no. Non le ho con me da anni…
Insomma avete capito più che una borsa, un trolley. Per questo da tempo compro solo borse capienti, leggere e resistenti e poi le riempio all’inverosimile. Come trovo le cose all’interno? Semplice da anni ho adottato una serie di leggeri astucci in pelle o canvas in cui rinchiudo le cose per categoria merceologica affine.

Quando ho visto le collezione FW2013/14 di Badura, ho pensato che aveva tutte le caratteristiche di dimensioni, design e resistenza per entrare nel mio personale catalogo.

Ah sì, ricordatevi di non accettare mai caramelle dalla sottoscritta!

 

co-fondatrice e caporedattrice
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.