fbpx
de tomaso 00

De Tomaso | FW2013/14

de tomaso 00

Non chiedetemi perché, ma appena adocchiata la collezione autunno-inverno 2013/14 di De Tomaso ho pensato al mondo delle fiabe. Saranno le gonne a corolla, i dettagli dal gusto tirolese, gli alamari ricamati o i gioielli degni di una principessa, fatto sta che l’intero lookbook mi ha catapultata nei racconti dei fratelli Grimm.
Ma facciamo un passo indietro e procediamo con calma.

De Tomaso nasce nel 2011 per volere di Alessandra De Tomaso, giovane stilista italiana che dopo gli studi all’Istituto Marangoni di Milano e importanti lavori da stagista, decide di mettersi in proprio con un brand tutto suo. In poco tempo De Tomaso acquista notorietà, amato soprattutto nel mondo dello spettacolo, dove viene battezzato con l’appellativo di Rock Couture.

Adesso torniamo alla nostra favola, fatta di atmosfere cupe e austere, evocate dai capi in pelle, dal nero chiffon trasparente, dai capispalla militari e dai completi maschili, che potrebbero benissimo vestire una moderna Grimilde, sensuale e accattivante come da copione. Ogni fiaba che si rispetti però deve avere anche la sua buona e innocente protagonista, quella bella che scatena le ire della malvagia di turno. Ecco quindi la nostra Cappuccetto Rosso nel sul cappotto scarlatto e una probabile Gretel in minidress di tweed rosso e gonne sbarazzine, ma non manca la candida principessa nel sul vestito color panna col tulle e con camicie bianche arricchite da fiocchi e rouches. Tuttavia, i tempi sono cambiati e le favole finiscono in film hollywoodiani per il grande schermo, quindi i nostri personaggi hanno bisogno di una rivisitazione: fanno allora il loro ingresso crop top, giacche chiodo in pelle nera, cinture fetish e felpe con decori e alamari. Ma la punta di diamante della collezione sono gli accessori: anelli e bracciali in oro e argento, orecchini e collane con gemme colorate e diamanti incastonati – perfino una corona da vera principessa -, ma resi più accattivante e contemporanei da borchie e catene dal sapore underground.

Insomma, avete ancora il coraggio di dire che le favole sono roba vecchia e per bambini? Io no.

contributor

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
giulia tamburini gioielli giona 1
Le Cartoline Gioiello nate dalla collaborazione tra la designer Giulia Tamburini e il disegnatore Ettore Tripodi