Tug Store

Miriam, designer di moda, è da sempre interessata alla moda vintage ed ha sempre mille di idee per la testa. Grazie al marito Ariel, più pragmatico e realista, è riuscita ad incanalare tutta la sua energia realizzando un progetto a cui teneva moltissimo: Tug Store.
Miriam mi spiega: “L’idea era quella di creare un luogo accogliente e stimolante, all’interno del quale si potesse percepire tutto il mio mondo, fatto di righe e citazioni. Infatti la scelta dei prodotti e dell’allestimento è tutta guidata dalla necessità di creare un mood, un concept per l’appunto, sempre diversi“.

Grazie ad Aldo, architetto e zio, e Francesca, amica e organizzatrice di eventi, hanno allestito il negozio in maniera funzionale senza dimenticare di caratterizzare il locale con legno da imballo ed intelaiature in ferro. Tutto questo perché Tug significa rimorchiare, il negozio esprime esattamente quello che vogliono fare loro: “trainare i nostri clienti e guidarli nel nostro di porto, pieno di mercanzie di tutti i generi: abbigliamento, accessori, gioielli, ceramiche, quadri, illustrazioni, cravatte, occhiali da sole, romantico intimo, maioliche…

Da loro potete trovare marchi che amano molto e che si armonizzano bene con la selezione vintage, come per esempio: Sartoria Vico, Sara Loi, Flavia La Rocca, IndividualsRejected Samples, Am Abstract, Albachiara Gatto, Rosso Ramina, Erica Merlo.

Tug Store è a Milano in via Muratori 48 (mappa).

Altre storie
Il Segno della tua voce in un gioiello