fbpx
208 con tapita 04

Chicco Ruiz | FW2013/14

208 con tapita 04

Lourdes Chicco Ruiz, designer del brand argentino Chicco Ruiz, sembra aver sfilato le scarpine magiche alle fate ed alle ninfe dei boschi mentre dormivano. Quelle stesse fate e ninfe che animano fiabe e sogni colorati.
Le ha prese in prestito, come fonte d’ispirazione per le fantastiche collezioni che realizza.

Quella che vedete è la FW2013/14 la seconda di cui vi parlo. Dopo il primo post sono stata letteralmente tempestata da messaggi di amiche—le più originali e matte della mia rubrica? Si forse!—che chiedevano dove poter trovare queste calzature in Italia. La risposta era e resta: pazientate o organizzate una gita collettiva a Buenos Aires…
Lì nel noto quartiere residenziale di Palermo, in una profumata boutique dalle pareti interamente ricoperte di piante, che regalano una primavera perenne, tra i bianchi scaffali nascono e sono esposte le sue creazioni di pezzi realizzati a mano utilizzando—sia in fase di progettazione che realizzazione—tecniche indigene. Pezzi unici (6 paia per ogni modello) e forse anche per questo un po’ imperfetti.

Scarpe che ti viene voglia di misurare e prima ancora di toccare!
Già perché Chicco ama sperimentare ed accostare texture e materiali: capretto, camoscio, mondongo, pelle di pesce, peli, tessuti vintage, acrilico, rafia, giocando con dettagli insoliti come bottoni, anticaglie, frange, pizzi, nastri, rattan intrecciato chiamato Totoras made in Santiago del Estero.

co-fondatrice e caporedattrice

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
b switch 5
B-Switch: una collezione di streetwear ispirata alla Bolognina e realizzata da 35 studenti delle superiori