7am | Fare una pausa

7 opere e 7 domande, alle 7 di mattina, ad illustratori che si svegliano presto o non sono ancora andati a dormire.
Oggi è la volta di Fare una pausa.

Ciao Fare una pausa, di dove sei, quanti anni hai e da quanto fai l’illustratore?
Sono nato nel 1988 in provincia di Ferrara. Da cinque anni vivo ad Urbino dove frequento L’ISIA.
Ho “imparato” a disegnare (credo come molti altri) durante le ore di matematica, scarabocchiando i margini del libro, i fogli del raccoglitore ad anelli o direttamente sul banco (pratica sempre molto in voga).

Matita o penna grafica?
Matita.

Cosa fai quando non disegni?
Come dicevo prima vivo ad Urbino, quindi frequento alcuni dei pochi locali presenti, vado ai concerti dei due o tre gruppi che a rotazione suonano nei pochi locali che frequento, e mi bevo degli aperitivi in piazza, questo per quanto riguarda il tempo che passo fuori casa.
Abito all’ultimo piano di un palazzo appena fuori le mura con altre otto persone quindi se decido di non uscire, sole permettendo, sto con loro in terrazza, leggo e guardo qualche film, gioco a briscola o a ping pong e prendo parte alle innumerevoli cene che i miei coinquilini organizzano.

Cosa c’è sulla tua scrivania?
In questo momento un posacenere, barattoli pieni di penne, matite e pennelli, qualche libro, filtrini sparsi, due o tre fogli da disegno, una tazzina, la gomma pane e ovviamente il computer per scrivere questa mail.

Un disegno pesa quanto…
Dipende dal disegno ma, soprattutto in Italia, ancora troppo poco.
Ultimamente il mondo dell’illustrazione è in crescita grazie a qualche evento intelligente e alla voglia di colletivi, che tra un’autoproduzione e l’altra provano a racimolare consensi, resta però difficile raccogliere i fondi, purtroppo indispensabili per far progredire un’attività.
Nonostante questo credo che i disegni in grado di pesare di più siano proprio quelli che escono dalle piccole realtà, potenzialmente libere di esprimersi senza alcun vincolo.

Un libro di cui vorresti illustrare la copertina e un film di cui vorresti fare il poster.
Mi piacerebbe avere carta bianca sulla copertina di Delitto e Castigo.
Per quanto riguarda il film probabilmente Porta per l’inferno della Buscaino Pictures.

Un illustratore o un’illustratrice che mi consiglieresti?
Ti consiglio il collettivo La Trama che l’estate scorsa mi ha proposto di partecipare alla loro antologia “La cura del tempo”, Maicol, Alfredo e un’illustratrice che conosco da tempo Giulia Civitico.

co-fondatrice e caporedattrice
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.