Y.O.U. Footwear | FW2013/14

Guardate le calzature nelle immagini, qui sopra e sotto, fanno parte della Collezione FW2013/14 di Y.O.U. footwear, il brand nato dalla collaborazione tra Max Bosio, visual designer titolare a Milano di un’agenzia di brand design e comunicazione, ed il fashion designer israeliano Alon Siman Tov.
Y.O.U. sta per Your Own Universe e vuole essere un invito a mettersi al centro del proprio mondo, facendo scelte decise che contraddistinguano a partire dalle calzature, del resto da qualche parte tocca pure iniziare.

Guardate ancora una volta le immagini, poi chiudete gli occhi e ditemi, sentite nell’aria il forte suono dal ritmo ipnotico dei campanacci dei Mamutones sardi?
No? Risposta sbagliata!
Perché è proprio ai Mamutones sardi, come anche alle altre legende sugli esseri umani capaci di mutare forma assumendo sembianze animalesche, delle tradizioni nord europee, che la collezione si ispira!
Dal mondo agropastorale, sardo o nord europeo, passando per le evocazioni animalesche, alle inevitabili suggestioni etniche nasce una collezione fatta di sovrapposizione di texture grezze, pelli rugose, materiali di recupero, lane cotte infeltrite, fibre lavorate con la tecnica dell’agugliatura, tele militari vintage della ex DDR, tessuti jacquard e kilim prodotti appositamente per questa collezione.
I tappeti, i kilim utilizzati, realizzati dalla lavorazione della lana pura della pecora Awasi, sono il frutto del progetto Lakiya Negev Weaving – dell’Ong Sidreh. Progetto che valorizza il lavoro e le tradizioni delle donne beduine di Lakiya, una cittadina del deserto israeliano, costrette alla stanzialità dalla guerra arabo–israeliana.
Quanto alla palette, predominano i toni del grigio, del nero, della testa di moro, del cuoio naturale e del verde oliva, contrapposti ai vibranti colori dei tessuti artigianali. Alla collezione di scarpe, si affianca una collezione di capi spalla e di borse.

Siete uomini decisi? Il genere di uomo che non “deve chiedere mai” protagonista di una vecchia pubblicità?
Beh, allora accomodatevi sono le calzature per voi!
A dire il vero alcuni modelli li indosserei volentieri anche io.

co-fondatrice e caporedattrice
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.