Krug en Capitale Milano

Sarà che su twitter grazie ad un’ iniziativa di @roccorossitto abbiamo iniziato da qualche giorno una specie di gioco “recuperiamo le parole” (se vi interessa seguite #paroliamoci), sarà che io per le parole ho avuto, fin da piccola, una curiosità quasi morbosa, ma non posso fare a meno di pensare a come ultimamente sia cambiato il significato o meglio la valenza dell’aggettivo effimero.

Dal Vocabolario Treccanieffìmero (o efìmero) agg. [dal lat. tardo ephemĕrus, gr. ἐϕήμερος, comp. di ἐπί «sopra» e ἡμέρα «giorno»]. – 1. a. Che dura un solo giorno: febbre e. (o effimera s. f.), locuz. usata spec. in passato per indicare un accesso febbrile di breve durata (12-48 ore), insorgente per causa non precisata. b. Per estens., che ha breve durata: fama, gloria, grandezza e.; illusioni, speranze e.; neologismi e.; le ricchezze materiali sono effimere.

Poi però vennero le boutique effimere (da Chanel in poi, nessuno tra i grandi nomi della moda o tra i brand esordienti se ne è fatto mancare almeno una), le collezioni effimere, i locali effimeri… ecc ecc. E fu così che l’aggettivo assunse il significato di unico, irripetibile, esclusivo.
Detto questo, oggi vi voglio parlare di Krug en Capitale Milano Ristorante Effimero che esisterà solo dal 20 al 26 febbraio 2013 durante la Milano Fashion Week.
Dove effimero ovviamente è certamente sinonimo di unico, irripetibile, esclusivo.

La Maison de Champagne Krug ha voluto così rendere omaggio alla città di Milano in una delle settimane più importanti dell’anno, in cui ha tutti i riflettori del mondo puntati addosso. La location scelta come sede del Ristorante è il 27° piano della Diamond Tower. Per i non-milanesi, la Diamond Tower è un grattacielo di 27 piani abitabili, alto 140 metri, con la forma che ricorda un diamante, in zona Porta Nuova.

Come dicevo, per sette sere, dal 20 al 26 febbraio, il 27° piano della Diamond Tower ospiterà “Krug en Capitale Milano”. Quaranta posti a sedere per quaranta ospiti ( prenotazione obbligatoria al sito a partire dal 20 gennaio 2013) che potranno scegliere tra i 3 menu creati dal giovane Chef stellato Enrico Bartolini (vedi qui sotto nella galleria), del Ristorante presso il Devero Hotel a Cavenago Brianza. Due le fonti che pare abbiano ispirato lo chef , lo Champagne Krug con i suoi profumi di pane caldo e burro, fresco e dal finale persistente e poi Milano, la sua cucina di pianura, legata al territorio lombardo ed al riso.

P.S.: #paroliamoci effimero.

Altre storie
Da Victionary due libri dedicati al packaging degli alcolici e di tè e caffè