7 opere e 7 domande, alle 7 di mattina, a fotografi che si svegliano presto o non sono ancora andati a dormire.
Oggi è la volta di Giulia Venanzi.

Ciao Giulia, quanti anni hai e di dove sei? Da quanto scatti foto?
Ciao, ho 25 anni e sono nata a Viterbo, vicino Roma. Ho iniziato a studiare fotografia allo IED della Capitale e poi mi sono trasferita alla School of visual arts di NYC.
Fotografo da quando ero bambina, dicono che amavo le usa e getta.

La tua attrezzatura?
Da un paio d’anni sono passata seriamente al mondo del digitale, ma prima amavo l’Olympus om1 di mamma e i rulli HP5.

Cosa fai quando non fai foto?
Guardo quelle degli altri.

Descrivimi la tua stanza.
La mia stanza è piena di scatoloni, perché non è mai troppo tardi per partire.

La tua macchina fotografica pesa quanto…
Pesa tanto, ma mai troppo.

Se il tuo immaginario fosse un film? O un libro?
Il mio sogno preferito è di tornare bambina per un giorno, quindi vi dico Il meraviglioso mondo di Amelie e Il piccolo principe.

Un fotografo/a che mi consigli di tener d’occhio?
Valeria Vacca.