fbpx
0225

Perrier-Jouët Collection by Claire Coles

0225

Gli enogastrosnob di mia conoscenza, storceranno il naso per quanto sto per affermare, e forse andranno avanti per qualche giorno a prendermi in giro su twitter, ma se – e badate dico se – è vero che l’abito non fa il monaco, la bottiglia – almeno un po’ – fa lo Champagne!
Se lo Champagne è sogno, voglia di celebrare e far festa in due o in duecento, la qualità del vino è fondamentale, ma conta anche l’immagine collegata.
Ed è per questo che la maggior parte delle Maison di Champagne si adoperano per migliorare sempre più la loro immagine e danno vita a collaborazioni con artisti di ogni genere. Prima tra tutte, e non solo in ordine cronologico, la Maison Perrier-Jouët che già nel lontano 1902 affidava a Emile Gallé, il compito di decorare la bottiglia della cuvée Belle Époque.

0130

Chi non ha ammirato almeno una volta i celebri anemoni?

Da allora non si sono mai fermati, collaborazione dopo collaborazione, hanno saputo catturare l’attenzione di quei consumatori che, come la sottoscritta, ritengono che anche – o forse soprattutto – nello Champagne l’occhio ha diritto alla sua parte ancora prima di naso e palato.
Ciò premesso, ecco il frutto dell’ultima collaborazione tra la Maison e la designer tessile Claire Coles.

Perrier-Jouët Collection by Claire Coles è una limited edition di accessori creati dalla giovane designer inglese Claire Coles. Si tratta di custodie nate per decorare, proteggere e tenere in fresco le tre cuvée : Grand Brut, Rosé e Belle Époque .
Usando la natura come ispirazione, la creatrice inglese ha voluto dare la propria interpretazione dell’ Art Nouveau di Perrier-Jouët con un tocco di design haute-couture che sfocia in un numero veramente limitato di esemplari. Usando frammenti di carta da parati e tessuti vintage, Claire ha creato dei collage botanici stratificati. Delle vere opere d’arte realizzate a mano una ad una, che raccontano il carattere proprio di ogni vino: Grand Brut fresco e vivace, estremamente femminile Rosé, delicatamente floreale Belle Époque.

Festeggerei volentieri con una – o più – bottiglie di Belle Époque così addobbate; con chi e che cosa festeggerei, lo sanno in molti e non c’è bisogno che lo scriva…

0021

co-fondatrice e caporedattrice

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
scarti ditalia 1
Scarti d’Italia: un viaggio in cerca di frattaglie nell’Italia dei saperi e dei sapori