fbpx
ippolito

Ippolito bags | Bahar Collection

ippolito

In Egitto non sono ancora mai stata, ma un’idea me la sono comunque fatta grazie a foto e racconti di viaggio. Solo attraverso un’immagine di un mercato sono andata incontro quasi ad uno shock sensoriale: oltre al bombardamento visivo di colori e texture, riuscivo quasi a sentire gli odori forti e speziati e tra le mani la consistenza materica di tutto quello che incontrava il mio sguardo.

Tutto quello che io mi sono solo immaginata, Pavlina l’ha vissuto davvero e le è entrato talmente dentro, da ispirarle una serie di borse. Si tratta della collezione FW2012/13, firmata Ippolito, il brand a cui la designer greca ha dato vita nel 2009, dopo un percorso formativo che l’ha vista lasciare la sua terra natia e migrare verso Inghilterra, Italia (dove è stata per un po’ anche junior designer da Bottega Veneta) e America, per poi tornare ad Atene e mettere in pratica da sola tutto ciò che aveva imparato.

Ma torniamo alla collezione Bahar: affascinata dalla bellezza semplice e concreta che ha trovato al mercato Al Khalili, al Cairo, Pavlina ha creato delle borse il più basiche e semplici possibili, riducendo al minimo l’uso di accessori metallici e concentrandosi invece sulle forme e la qualità dei materiali. Sono nate così sacche e zainetti morbidi in toni pastelli, cartelle più strutturate ma sempre essenziali nei dettagli, proposte in pellami e colori polverosi.

ippolito 01

Un altro progetto degno di nota è “Ippolito loves Geppetto“: una serie di collari per cani e gatti, realizzati a mano in pelle, il cui ricavato va a favore delle cure mediche necessarie per combattere la Leishmaniosi, una brutta malattia che colpisce il sistema immunitario di animali e persone e che richiede grandi quantità di denaro per essere curata. Quando Geppetto, il cane di Pavlina si è ammalato, la designer ha ideato questa intelligente raccolta fondi per aiutare il suo amico a quattrozampe (che ora è guarito) e ora continua a fare lo stesso per altri animali colpiti dallo stesso problema.

Per info potete seguire il brand su Facebook o scrivere direttamente alla designer a questi indirizzi: [email protected] e [email protected]

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
charles martin rawpixel 9
Tesori d’archivio: le illustrazioni di moda di fine ‘800 / inizio ‘900