Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.

Issues | SAUNA W/ Magazine

Dimentichiamo per un attimo l’uso popolare del termine sauna, ovvero spazio chiuso adibito alla pratica idrotermoterapica, e concentriamoci invece sui suoi significati primari. Di origine finlandese, con la parola sauna si intendeva una “casa invernale” in cui rilassarsi fisicamente e mentalmente avvolti nel vapore, spogliandosi dei propri abiti e di tutto ciò che affolla il nostro spirito; uno spazio domestico ad uso anche collettivo in cui isolarsi per staccare dal tran-tran quotidiano e dare pace ai nostri sensi. E per sudare, ovviamente. Intorno alla pratica della sauna girano molte leggende che la descrivono come luogo sacro in cui partorire, guarire o vegliare i cadaveri, o che attribuiscono al fuoco attributi sacri e al vapore il ruolo di spirito.
Lontana anni luce dalle connotazioni moderne, la sauna era quindi uno spazio spirituale di condivisione e di abbandono mentale.

Sotto questa luce, non è un caso se questa antica pratica ha ispirato un progetto creativo, dandogli perfino il suo nome. Sto parlando di SAUNA, una casa editrice indipendente che coinvolge editori, curatori e artisti provenienti da Berlino, Francoforte. Barcellona e New York. Uno spazio comune in cui più menti liberano le loro idee e le loro visioni per dare alla luce un unico prodotto armonico.

Di freschissima uscita è anche il correlato progetto SAUNA W/ Magazine, rivista cartacea che vede il suo primo numero dedicato a César Segarra, noto fotografo portoghese di moda. L’eccentrico mondo pop dell’artista pervade ogni pagina, trasportandoci in un sogno sperimentale popolato da una provocante Amanda Lepore, dalla dark lady Sophia Lamar e da molti altri personaggi singolari.

Ogni uscita di SAUNA W/ Magazine ospiterà un artista diverso, carico della propria storia e delle proprie esperienze, per approfondire il lavoro creativo di ognuno di loro e realizzare un numero personalizzato della rivista. Il tutto secondo un’unica filosofia: svestirsi, sedersi e trasudare i propri pensieri.
Vi ricorda qualcosa?

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.