fbpx
art desia

Art’Desìa | FW2012/13

art desia

C’è, a Pistoia, un’antica rimessa di carrozze (non è romanticissimo?) al cui interno Deborah Pientini e Giorgia Andreola hanno creato un atelier con al piano terra una zona dedicata alla vendita e al laboratorio, mentre al piano superiore si trova la sartoria, la progettazione e l’archivio.
Deborah e Giorgia non sono di certo nuove nel fantastico (ma mica tanto, a volte) e patinato (sicuramente troppo, e troppo spesso) fashion system, tanto che entrambe hanno sempre lavorato come stiliste free lance, modelliste e costumiste per varie aziende.

Dopo anni di esperienza e quella voglia (che mica ti lascia stare così, in quattro e quattr’otto) di creare qualcosa di tuo, profondamente e totalmente tuo, ecco che le due decidono di creare Art’Desìa, brand le cui collezioni sono “il frutto di un intenso lavoro di ricerca, dove il tessuto di qualità è il punto d partenza delle creazioni, così come gli accostamenti di colore e fantasie”, come mi spiegano Deborah e Giorgia.
Effettivamente questa descrizione non fa una piega, e non fa una piega neanche l’ispirazione retrò che subito salta all’occhio nella collezione FW2012/13 in cui in ogni abito, pantalone, camicia, giacca e capospalla si nota subito la grande attenzione per ogni particolare, si notano subito i giochi di pieghe e si notano subito le rifiniture a contrasto.
I tessuti utilizzati sono le sete, le morbide lane e il tweed, mentre i colori sono dei più disparati: il chemisier verde petrolio a pois, la maglia color panna abbinata al pantalone a vita alta gessato, la giacca senape con profili a contrasto fucsia, il capospalla verde chiaro con grandi fiori verdi scuro e l’abito blu acceso con cintura arancione, per dirne alcuni.

Non dimenticate, però, che le creazioni di Deborah e Giorgia sono spesso pezzi unici o prodotti in numero limitato quindi o andate a Pistoia a trovarle oppure per avere informazioni sull’acquisto scrivete a loro, o su Facebook o all’indirizzo mail: [email protected].

contributor

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
b switch 5
B-Switch: una collezione di streetwear ispirata alla Bolognina e realizzata da 35 studenti delle superiori