7am | Massimo Sirelli

7 opere e 7 domande, alle 7 di mattina, ad illustratori che si svegliano presto o non sono ancora andati a dormire.
Oggi è la volta di Massimo Sirelli (qui la sua fanpage di Facebook).

Ciao Massimo, di dove sei, quanti anni hai e da quanto fai l’illustratore?
Ho 31 anni. Sono nato e cresciuto a Catanzaro e da un pò di anni vivo a Torino .
Non posso proprio definirmi un illustratore… diciamo che sono uno che si sporca le mani con le cose che crea.

Matita o penna grafica?
Entrambe. Di lavoro faccio il grafico/art director e ho un passato da writer e bombolette spray.
Nei miei disegni mi piace mischiare tecniche, strumenti e supporti, contaminando l’elaborato con ogni mia esperienza quotidiana.

Cosa fai quando non disegni?
Quando non disegno e non lavoro mi vengono in mente le idee da sviluppare non appena riprendo a disegnare e lavorare.
Adoro correre… infatti è correndo che ho avuto le mie idee migliori.

Cosa c’è sulla tua scrivania?
Sulle mie scrivanie, quella di casa e quella in studio sono sempre presenti: matite, cataste di riviste, libri, il mio computer, i biglietti da visita delle persone che incontro che tengo ben organizzati, una moleskine per abbozzare l’ultimo progetto e un caffè molto scuro e molto lungo .

Un disegno pesa quanto…
Ogni disegno pesa quanto il peso del tema del disegno stesso.  Direi che i miei ultimi lavori, visto il tema, sono decisamente in sovrappeso. :)

Un libro di cui vorresti illustrare la copertina e un film di cui vorresti fare il poster.
Vorrei illustrare la copertina di Lire 26,900 di Frédéric Beigbeder… e illustrare il poster di Incontri ravvicinati del terzo tipo.

Un illustratore o un’illustratrice che mi consiglieresti?
Vorrei tanto avere un quadro di Francomà appeso nel mio ufficio.

co-fondatrice e caporedattrice
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.