7 opere e 7 domande, alle 7 di mattina, a fotografi che si svegliano presto o non sono ancora andati a dormire.
Oggi è la volta di Imma Gorga.

Ciao Imma, quanti anni hai e di dove sei? Da quanto scatti foto?
Ho 21 anni. sono originaria di Agropoli, un piccolo paese di mare in provincia di Salerno e vivo a Milano da qualche anno. Non ricordo con precisione da quanto tempo scatto fotografie, credo avrò avuto 15 anni.

La tua attrezzatura?
Col passare del tempo ho abbandonato tutte le mie macchine digitali fino a restare con una Canon Ae1, un’Holga ed una compatta dal nome magico, l’Olimpus Trip.

Cosa fai quando non fai foto?
Le post produco, lavoro come fotoritoccatrice in un’agenzia. Leggo tantissimi libri, guardo altrettanti film e da buona donna del sud amo cucinare e mangiare.

Descrivimi la tua stanza.
Condivido la mia camera e il mio disordine con la mia fantastica coinquilina Giulia. Ho un letto che ricorda molto una culla, una libreria dove posso tenere i miei libri e qualche cd. Sul muro un quadro di Schiele e un po’ di foto sparse qui e là.

La tua macchina fotografica pesa quanto…
… mai troppo.

Se il tuo immaginario fosse un film? O un libro?
Se fosse un film sarebbe “La notte” di Michelangelo Antonioni, se fosse un libro “Occhi blu, capelli neri” di Marguerite Duras.

Un fotografo/a che mi consigli di tener d’occhio?
Vi consiglio Dorotea Zanca.

Altre storie
Flickr/Week(r) | XXIV antologia di fotografia erotica