7am | Giulia Lepre Soldavini

7 foto e 7 domande, alle 7 di mattina, a fotografi che si svegliano presto o non sono ancora andati a dormire.
Oggi è la volta di Giulia Lepre Soldavini (qui il suo Tumblr).

Ciao Giulia, quanti anni hai e di dove sei? Da quanto scatti foto?
Ciao a voi, ho 24 anni e scatto fotografie da quando ne avevo 11. Sono nata e cresciuta nel varesotto, in un paese minuscolo con un nome fiabesco sotto i motori rombanti dei boing 747, dopo varie peripezie mi sono trasferita a Milano dove lavoro.

La tua attrezzatura?
Un po’ di macchine analogiche che amo usare, qualcuna compatta e qualcuna reflex, (la mia preferita è la Canon AE-1) e la 5d mark II.

Cosa fai quando non fai foto?

Quando non scatto fotografie, spendo il mio tempo principalmente guardando quelle degli altri, ricerca, ricerca, ricerca. Collaboro con una rivista ed una fanzine.

Descrivimi la tua stanza.
La mia stanza a Milano è bianca e semplice, sempre incasinata: il letto che ho portato da casa, una scrivania abbastanza grande per due persone, dei simboli esoterici sul muro, una libreria trovata sotto casa che contiene libri e dischi. Condivido la stanza con Imma, la mia amorevole nanetta multitasking, e il suo letto assomiglia più ad una culla.

La tua macchina fotografica pesa quanto…
… il peso della mia macchina dipende sempre dal lavoro che sto scattando.

Se il tuo immaginario fosse un film? O un libro?
Il mio immaginario sarebbe il romanzo o il film “Guida galattica per autostoppisti”.

Un fotografo/a che mi consigli di tener d’occhio?
Imma GorgaMarco ZaninLaura Baiardini.

Altre storie
Hofmann 1.0.0: dal giovane designer Giovanni Abbatepaolo un tool per celebrare il centenario di Armin Hofmann