7 opere e 7 domande, alle 7 di mattina, ad illustratori che si svegliano presto o non sono ancora andati a dormire.
Oggi è la volta di Giada Ricci (qui la sua pagina Flickr).

Ciao Giada, di dove sei, quanti anni hai e da quanto fai l’illustratrice?
Sono di Riccione, ora vivo a Roma. Disegno praticamente da sempre, che faccio l’illustratrice, saranno più o meno due anni.

Matita o penna grafica?
Matita, e tutto ciò che posso usare materialmente, dal pezzettino di giornale al fiore preso al parco vicino casa!

Cosa fai quando non disegni?
Beh, quando non disegno ci sono molte cose che faccio, diciamo che vado a periodi, se fa caldo mi piace perdermi per le vie di Roma alla scoperta di nuove cose, se fa freddo mi munisco di copertina della nonna, libro e gatto.

Cosa c’è sulla tua scrivania?
Di tutto! Pennelli, graffette, inutili bigliettini che devo buttare da una vita ma poi non lo faccio, matite, pennarelli, forbici, libri, piantine dell’Ikea e l’immancabile gatto che fissa, fissa…

Un disegno pesa quanto…
Non saprei… ogni disegno ha un peso differente dall’altro.

Un libro di cui vorresti illustrare la copertina e un film di cui vorresti fare il poster.
Mi piacerebbe illustrare la copertina del libro “Cipì” di Mario Lodi , e il poster di “Me and you, and everyone we know” di Miranda July.

Un illustratore o un’illustratrice che mi consiglieresti?
Beatrice Alemagna, Susanne Janssen e Violeta Lopiz.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.