7 opere e 7 domande, alle 7 di mattina, ad illustratori che si svegliano presto o non sono ancora andati a dormire.
Oggi è la volta di Luca Laurenti (qui il suo blog).

Ciao Luca, di dove sei, quanti anni hai e da quanto fai l’illustratore?
Sono nato in un piccolo paese dei Castelli Romani. Da 27 anni cerco di realizzare i miei desideri, da 22 li rendo possibili grazie all’illustrazione.

Matita o penna grafica?
Tutto ciò che permette di realizzare un segno.

Cosa fai quando non disegni?
Cerco di vivere serenamente, traendo continuamente ispirazione da ciò che mi circonda.

Cosa c’è sulla tua scrivania?
Un ordine piuttosto creativo. Oltre ad una risma di fogli bianchi con sopra una matita.

Un disegno pesa quanto…
… un pugno allo stomaco. Talvolta, può essere così leggero da posarsi sui nostri visi regalandoci un sorriso.

Un libro di cui vorresti illustrare la copertina e un film di cui vorresti fare il poster.
“L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera e “La strada” di Federico Fellini penso possano essere due sfide.

Un illustratore o un’illustratrice che mi consiglieresti?
Stefano Centonze.