Adolfo Sanchez | SS2012

Ogni tanto un po’ di semplice, essenziale e brillante eleganza, male non fa.
Non sto parlando del solito minimalismo, che a intervalli più o meno regolari torna a fare capolino tra gli eccessi incontenibili che spesso ingurgitano il vero prêt-à-porter. Sto parlando di un’altra eleganza, più leggera e meno presuntuosa, più fine e meno forzata.

Nella collezione SS2012 di Adolfo Sanchez, un tocco di delicatezza effimera svolazza sui tessuti, tramutandoli in intangibili ali di libellula.
Pochi centimetri di stoffa ben articolati, che con i giusti pesi e le giuste misure avvolgono il corpo in un evanescente e raffinatissimo bozzolo.
Qua e là qualche tocco di luce colpisce i tessuti e affina le linee, mettendo la ciliegina sulla torta ad una collezione piccola, precisa, quasi perfetta, che ha la grazia di una fanciulla di un romanzo di Louisa May Alcott.

Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.