Lili l’eau | FW2011/12

Stamattina ho varcato la soglia dell’azienda dove faccio tirocinio, curiosa dei commenti che avrei ricevuto sulla mia nuova borsa, e sicura che li avrei ricevuti, perchè, per deformazione professionale, le prime cose che notiamo in una persona sono sempre gli accessori. Laura, la designer di Lily l’eau, sarà contenta di sapere che la sua creazione, dopo esser stata attentamente studiata, ha guadagnato parecchi complimenti.

Quella FW2011/12 è la prima collezione “in proprio” della designer, dopo una lunga carriera negli uffici stile di importanti brand, ed è composta da tre modelli di shopping bag, realizzate con un approccio opposto a quello adottato generalmente in pelletteria. Se la tradizione è caratterizzata da lavorazioni complesse, assemblaggio di tante parti e materiali, nella sua linea ha voluto lavorare riducendo al minimo tutto ciò, esaltando invece l’essenzialità, la pulizia e la semplicità.

Le borse sono composte da un unico pezzo di materiale (lana extra pesante o pet riciclato), che viene piegato e modellato utilizzando la tecnica degli origami e fissato nella sua nuova forma tramite una serie di bottoni e qualche cucitura. Questo tipo di lavorazione e assemblaggio, permette di ridurre al minimo gli sprechi e offre un prodotto resistente e duraturo che si oppone alla dilagante fast fashion, facendosi invece portavoce delle tre 3R: riduzione, riuso e riciclo.

Ma Lily l’eau è anche un mezzo attraverso il quale esprimere la propria passione per il vintage, che Laura sottolinea nei dettagli dei manici, in resina simil-bamboo o realizzati con tessuti riciclati e conservati nel tempo, in un’ottica di valorizzazione della memoria del passato. Per la realizzazione delle borse, il brand si appoggia ad un piccolo laboratorio artigiano attivo dagli anni Settanta, che garantisce un prodotto 100% Made in Italy che mostra una maestria e una passione che stanno via via scomparendo.

Potete trovare le shopping eco-friendly firmate Lily l’eau nel suo shop online oppure se vi trovate in Brianza il 3 dicembre potete assistere di persona alla presentazione ufficiale della collezione FW2011/12 a Lissone in via G. Cantore 21/23. Il brand è anche su Facebook.

  1. fresche e divertenti, pulite e cool!!e poi i materiali e l'occhio al riciclo le rende davvero uniche!!ne voglio subito una!!!brava Laura!!!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Laju Slow Apparel: un nuovo marchio che è un inno alla lentezza