State attenti, perché anche se si scrive Zaino si legge giaccone!
Zaino infatti è il bel contenitore per un giaccone di lana, caldo e leggero come un piumino (ha l’interno in Thermore) senza essere altrettanto ingombrante.

Nasce dall’incontro di un gruppo di amici sul lago di Como, professionisti e appassionati del mondo tessile, decidono di creare questo capo, partendo dalla scelta del materiale: la lana italiana.
Zaino infatti è ottenuto dalla lavorazione patchwork di tessuti di tweed italiani prodotti artigianalmente, recuperati e riusati per realizzare sia il giubbotto che lo zaino che lo contiene.

Ha il fascino del capo classico, ispirato all’alpinismo degli inizi del secolo scorso, perciò può essere usato da intrepidi lupi di montagna (ma si può dire “lupi di montagna”?) e da esploratori coraggiosi, per compiere imprese rischiose ed affascinanti, e perché no anche da voi mollaccioni nel percorso da casa all’ufficio.

co-fondatrice e caporedattrice
  1. ZAINO SI TROVA:
    MILANO: OPIFICIO VIA S.ANDREA 17-BRIAN E BERRY SANBABILA
    VERONA-BOLOGNA-BRESCIA: FOLLI FOLLIE
    CEGGIA: ERALDO
    UDINE :BUGATTI
    BASSANO:SEARS
    ODERZO: CORONA
    ROMA:BASE ROMA
    BARI-PROGETTO MODA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Le Cartoline Gioiello nate dalla collaborazione tra la designer Giulia Tamburini e il disegnatore Ettore Tripodi