Conny Groenewegen | Preview FW2012

Ciò che ha suscitato il nostro interesse per la fashion designer Conny Groenewegen è che ha vinto il Dutch Fashion Award. Quando si pensa a uno stilista vincitore di un concorso (che tra l’altro, come in questo caso, dovrebbe avere l’intento di far emergere i migliori talenti di un paese intero), si rischia di credere che il suddetto debba aver quantomeno un approccio classico nei confronti di colori, materiali e forme, soprattutto se il suo intento è quello di varcare i confini nazionali per essere incluso tra le proposte delle migliori boutique del mondo.

Guardando tra le creazioni di Conny Groenewegen, si è costretti a cambiare idea. Innanzitutto non ci troviamo di fronte a una collezione banalmente carina o appropriata agli standard di stile più alla moda, bensì a una lunga serie di maglioni dalle tinte arancio, tortora, cioccolato, grigio, molto lunghi e oversize. A seguire vestiti verde smeraldo/senape, pantaloni color ruggine e tentativi di ricostruire il classico gessato alternando al marrone scuro (utilizzato al posto del nero) righe di vari colori, sempre molto decisi.

Le scelte della Groenewegen sono sicuramente ben studiate per creare look spiazzanti e al tempo stesso mai esagerati. Inoltre sul suo sito la stilista cita anche Maurice Maeterlinc: “Silence is the element in which great things fashion themselves”, oltre che la prezzemolina Coco Chanel, “Elegance is refusal”.
La personalità della designer rimane chiara e i vari tributi non fanno altro che confermare che, quando le basi sono solide, si può anche rischiare.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
LenzuoLino: la riscoperta di un “nuovo” antico lino passa per un corredino da culla