Kartell ♥ Milano | Reportage

Vi ricordate quando vi avevo parlato dell’asta di Kartell? Si è tenuta alla fine dello scorso ottobre per raccogliere fondi a favore della Fondazione Umberto Veronesi e finalmente ho avuto modo di partecipare alla mia prima asta.

Presso lo spazio della Rotonda della Besana, che fino a qualche mese fa aveva ospitato le opere di Anish Kapoor, sono stati riuniti i 45 pezzi unici di Kartell rivisitati e milanesizzati per l’occasione. L’asta è stata più veloce di quanto mi aspettassi, con tanto di terrore da parte di tutte le signore che alzavano il braccio sopra la spalla per salutare le amiche in arrivo o per rispondere al telefono.
Ovviamente non posso rivelarvi chi ha comprato cosa, ma vi posso mostrare qualcuno dei pezzi messi all’asta.

La Louis Ghost rivisitata dall‘Accademia di Brera

e da Rebecca Moses

La Masters colorata da Alessandro Mendini

e rinnovata da Dsquared

La lampada Toobe vista dagli occhi di Umberto Veronesi

E infine il tavolino Top Top con sopra il riso di Cracco

Altre storie
1948—1992: la tesi di laurea di Alessandro Latela sulla comunicazione visiva della Prima Repubblica