7am | Roberto Amoroso

7 opere e 7 domande, alle 7 di mattina, ad illustratori che si svegliano presto o non sono ancora andati a dormire.
Oggi è la volta di Roberto Amoroso.

Ciao Roberto, di dove sei, quanti anni hai e da quanto fai l’illustratore?
sono di Napoli, ho 32 anni e sono circa sei anni che ho scelto di fare l’artista.
Per l’appunto l’illustrazione intesa come il disegno non è altro che il media per me più affine per risolvere visivamente dei concetti o dei progetti a me cari.
Anche se amo profondamente la moda e la musica e mi divertono le contaminazioni tra discipline artistiche!

Matita o penna grafica?
Principalmente la penna grafica, mi consente di sfruttare foto su internet e quindi approfondire meglio le mie ricerche sul mondo telematico e la sua influenza nel nostro quotidiano (diritti d’autore, pirateria telematica e avatar) anche se non disdegno matite pennelli e colori… di tanto in tanto realizzo anche dipinti o sculture oltre che wall paper o light box o semplicemente files.

Cosa fai quando non disegni?
Le classiche attività umane, da quelle principali come appagamento fisiologico, sessuale ed emotivo a quelle di tipo culturali come giovare della creatività altrui!
Adoro la musica quasi in modo ossessivo.
Negli ultimi giorni, poi, ho preparato una mostra al Teatro Palladium a Roma (piazza Bartolomeo Romano 8 | mappa) dal 24 Ottobre al 04 Dicembre con NORBUdesign organizzato da NUfactory.

Cosa c’è sulla tua scrivania?
Un Imac, un hard disc, su di esso una miniatura di un cervo, una tavoletta grafica molto grande, telefono, casse jbl e la mia amata tazzina di caffè e la confusione quotidiana.

Un disegno pesa quanto…
… un pensiero.

Un libro di cui vorresti illustrare la copertina e un film di cui vorresti fare il poster.
Generalmente i saggi hanno copertine poco interessanti, mi piacerebbe illustrare un saggio.
Mi piacerebbe realizzare un poster di un film di John Cameron Mitchell o di Todd Haynes, ma in realtà la lista è infinita.

Un illustratore o un’illustratrice che mi consiglieresti?
Di rimando alla prima domanda posso consigliare artisti che utilizzano come media l’illustrazione, tipo Francesco Simeti, Andrea Mastrovito anche se adoro Anthony Goicolea che riesce sempre ad emozionarmi.

Altre storie
Typorigami Calendar: il calendario tipografico per fare gli origami