Tested | Intervene Anti-Fatigue Eye Cream di Elisabeth Arden

Nell’ultimo post in argomento, avevo lanciato un accorato appello, chiedevo una soluzione (fosse anche fai-da-te) per le enormi borse che mi ritrovo sotto gli occhi.

Molte amiche e qualche amico, mi hanno risposto privatamente suggerendomi parecchi miracolosi (almeno per loro) rimedi. Ho scartato quelli che avevo già testato negli anni: mascherina caldo/freddo, Preparazione H usata (impropriamente) come contorno occhi, decine di cosmetici di tutte le fasce di prezzo o quasi e provato gli altri. Nell’ordine mi sono messa sugli occhi delle fette di cetriolo: lenitive ma inefficaci. Delle fette di patate, assolutamente inefficaci e pure un po’ fastidiose, credo per la presenza dell’amido. Oltre ovviamente ad aver acquistato un paio dei prodotti suggeriti, rivelatisi assolutamente inutili sulle borse della sottoscritta.
Poi è arrivata l’e-mail di AnnaFrancesca e Carmela, le due gentili Pr di Elisabeth Arden, che mosse a commozione dal mio appello mi offrivano Intervene Anti-Fatigue Eye Cream. Ovviamente ho accettato e dopo qualche settimana di uso eccomi qui.

Come già detto, l’ingrediente chiave di tutta la linea Intervene di Elisabeth Arden (dedicata alle donne tra i 25 e i 40 anni) è la tecnologia Biodormin, innovativa formula di derivazione botanica, che agisce come regolatore del metabolismo cellulare e aiuta a contrastare gli effetti dello stress sulla pelle ed a rinforzarne le naturali capacità di difesa, rendendo l’incarnato più uniforme, levigato, disteso.

Quanto al contorno occhi, Intervene Anti-Fatigue Eye Cream è una crema multiattiva, grazie alla tecnologia Biodormin aiuta a combattere i primi segni del tempo e le prime rughe nella delicata zona perioculare. Minimizza le piccole rughe già esistenti, le occhiaie ed i segni della stanchezza. E se usato con costanza, contrasta la formazione di nuovi segni del tempo, apporta un’idratazione profonda e da’ sollievo dalla sensazione della pelle che tira.
Il prezzo al pubblico è di 47 € e se il vostro cruccio sono le rughette attorno gli occhi, ve lo consiglio!

Passando alla prova, come ho già scritto, l’odore della linea Intervene di Elisabeth Arden è un po’ troppo intenso per i miei gusti (normalmente preferisco i cosmetici inodore), ma assolutamente piacevole. La prima sensazione che si ha dopo l’uso è sicuramente quella di una pelle più distesa e liscia, come dissetata.
Dopo tre settimane di uso costante, noto sicuramente che le occhiaie sono un po’ meno nere e il contorno occhi sicuramente più disteso. Devo essere sincera però il gonfiore, leggi le orrende borse quelle sono ancora lì, non credo si siano mosse di mezzo millimetro.

Perciò se qualcuno ha altri suggerimenti per farle sparire si faccia sotto!

co-fondatrice e caporedattrice
  1. Gentile Francesca, ti suggerisco se non ancora lo hai provato di visionare una linea innovativa di prodotti cosmeceutici : si chiama emi heater
    http://www.emiheater.com
    si basa essenzialmente sull'uso di vitamine . si produce da oltre vent'anni in Italia

    e ha ben tre tipi di creme contorno occhi di cui una a base di alga monostroma che cresce nel mare di Brehat.

    dai una occhiata e fammi sapere.

    buon fine settimana da Bologna

    Vincenzo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Laju Slow Apparel: un nuovo marchio che è un inno alla lentezza