fbpx
BooandBooFactory

Boo and Boo Factory

BooandBooFactory

Una laurea in architettura, un bel po’ di pelle da riciclare a disposizione, una palette esuberante e un mix di ispirazioni piuttosto variegate. Nascono da qui i gioielli di Christina Anton, che nonostante stia terminando gli studi per diventare architetto, ha deciso di non chiudere le porte ad altre discipline artistiche, dilettandosi così nella realizzazione dei bijoux firmati Boo and Boo Factory.

Collane e orecchini che in alcuni casi ricordano aggregazioni molecolari viste al microscopio, in altri sembrano invece rifarsi al mondo organico o provenire da ispirazioni tribali; in tutti i casi trionfano il geometrismo e i colori.
Boo and Boo Factory ha anche un blog, ricco di segnalazioni interessanti su arte, moda, design e architettura, vi consiglio di darci uno sguardo!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
b switch 5
B-Switch: una collezione di streetwear ispirata alla Bolognina e realizzata da 35 studenti delle superiori