1. L’iPod Touch che riesce a far quasi tutto come se fosse il capo degli iPhone, e poi il motivo è ovvio: ci sta un sacco di musica. E la musica, si sa, è vitale per tutti.
2. Terryworld di Terry Richardson lo regalerei a chi pensa che la fotografia è solo eleganza, perfezione e bellezza (e soprattutto a chi pensa che ci voglia una Nikon barra Canon per essere fotografo: Terry all’inizio della sua carriera utilizzava le classiche e mai banali usa e getta).
3. Le pellicole o, se proprio mi sento buona, una Polaroid. Per tenere alta la bandiera dell’emozione che ti dà una foto che piano piano prende forma. Tutto da Impossible Project.
4. Ho avuto l’onore di essere stata la prima ad avere un modello di borsa vinile MyMomaboma, così mi porto le foto più belle (anzi, alcune orribili) sempre con me. Regalerei questo modello Doctor Pochette Scuola Scrubble.
5. Una borsa dell’acqua calda, per chi non riesce a sopportare i picchi di freddo invernali.
6. Per me un pezzo, uno qualsiasi, delle collezioni passate presenti o future di Agatha Ruiz de la Prada, ma se riuscissi ad indossare quello con l’uovo della collezione FW2009 potrei impazzire di gioia.

contributor

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Mercatino (virtuale) di Natale: i consigli di Davide Calì sugli albi stranieri