COVHERlab by Marco Grisolia

Marco Grisolia certo non è uno che spreca molte parole!
La sua email di segnalazione è una delle più brevi nella storia di Frizzifrizzi: un link e niente altro.
Apprezzo gli uomini di poche parole perché lasciano campo libero alle mie chiacchiere…

Quindi ovviamente incuriosita, seguo il link e devo dire non me ne pento. Mi trovo sul suo blog, meglio il blog del brand che disegna COVHERlab, guardo le immagini della collezione e le trovo interessanti perciò leggo il comunicato stampa, ricco di citazioni dotte (qui le parole non sono state certo risparmiate).
Riassumendo: la collezione si ispira al mondo sommerso di Hieronymus Bosch, alla fotografia di Brooke Shaden ed alle suggestioni dei ResExtensa filtrate attraverso un geometrismo asciutto e preciso.

La collezione si sostanzia in 35 outfits dalle linee architettoniche ed asciutte, in una palette che predilige i colori neutri mescolati a tinte più fredde: verde oliva, blu, bordeaux, arancio, senape, oro e viola elettrico.
Io la trovo interessate,specie i capi spalla, perciò taccio e vi rimando alle immagini!

co-fondatrice e caporedattrice
  1. Questa collezione è davvero di poche parole come appunto dicevi lo stesso di Marco Grisolia. Nonostante l'apparente semplicità però alcuni capi sono molto evocativi, e se era questo l'obbiettivo dello stilista…penso che l'abbia centrato!

    Un pò signorina Rottermeier e un pò donna del futuro!Mi piace particolarmente il cappotto blu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Le Cartoline Gioiello nate dalla collaborazione tra la designer Giulia Tamburini e il disegnatore Ettore Tripodi