Gli absent-minded soldiers di Z Zegna

È la prima sensazione che ho percepito entrando alla presentazione di Z Zegna summer 2011. Mi sono sentito per pochi istanti come loro. Questo gruppo di manichini, come fossero uno squadrone, che ormai avevano rotto le linee, svaniti, persi momentaneamente e mentalmente.

Forse è la rappresentazione ideale per tutti coloro che in questa “Man Fashion Week” si sono trovati a gestire mille appuntamenti in soli 3 giorni e mezzo. Per lo “squadrone della moda” che ormai perde colpi e si ritrova in situazioni di perdizione psicologica.

Fortunatamente la presentazione di Z Zegna si è dimostrata un bellissimo regalo, una mezz’ora di puro relax dove Alessandro Sartori (Creative Director del brand) raccontava con voce pacata e contagiosamente rilassata le ispirazioni della collezione.

[nggallery id=164]

Si corre fra terra e sperimentazione, si parla di stratificazione terrena applicata alla maglia, si intravede naturalità dei materiali e si percepisce una forte presenza di colori radicati nella semplicità delle cose terrene. Bianco calcareo, grigio sasso ed intense sfumature di argilla cotta sono tra le gradazioni di colore scelte per questa collezione e indossate dal “mio” squadrone di soldati svaniti.
Le scarpe lavorano su un forte impatto bicolor della suola contro il canvas, sempre mantenedo l’idea di una strigata sartoriale dai materiali naturali e teconologici allo stesso tempo.

I capi li troverete da metà gennaio 2011 nei negozi Ermegildo Zegna.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Laju Slow Apparel: un nuovo marchio che è un inno alla lentezza