Sinceramente, non mi ricordo se qualcuno mi abbia mai parlato di lei o se qualcuno di voi abbia mandato una segnalazione per farcela conoscere (sorry). Il fatto è che era lì tra i miei segnalibri da non so quanto tempo e mi sembrava arrivato il momento di parlarne.

Dunque Cecilia, in arte CeVì è una giovane artista. E mi permetto di dire artista perché nella sua bio ci sono diverse mostre collettive, personali, premi e collaborazioni; senza dimenticare la formazione a Brera.

Tra i suoi lavori vi segnalo innanzitutto i geniali scontrini immaginali (in cui riversa desideri di oggetti che vorrebbe possedere); cartOnirica, apparizioni di carta vivente; passando per la sezione fotografica con i ritratti di L\oro (guardate my personal jesus), le immagini contrapposte di Dialoghi e il lato più ludico delle immagini per il foodblog Il cucchiaino di Alice.

Poi ci sono le illustrazioni, le performance e infine i pupi, morbidi plush toys di tutte le forme e le dimensioni. Direi un’artista a tutto tondo.

Qui i contatti.

Altre storie
Le grafiche dei tombini giapponesi in un libro del designer francese Thomas Couderc