Le scarpe di questo marchio sono state uno dei miei primi acquisti-investimento (la categoria dello shopping che ho conosciuto grazie a Francesca). E devo dire che ne è valsa la pena di spendere ogni centesimo.

Per adesso ho optato per gli stivaletti con il tacco trasparente (i miei sono neri e con la suola argentata) ma mi piacciono moltissimo anche le stringate in giallo fosforescente!
Non soltanto belle ma anche molto comode, sono la combinazione perfetta tra il design alternativo e la qualità tradizionale.

Il marchio Elsa nasce dal connubio tra Els Proost, che prima di fondare il proprio marchio ha creato accessori per alcuni tra i suoi connazionali piu famosi come Dries Van Noten e Martin Margiela, e Angelo Penazzato  responsabile della produzione delle scarpe di Hussein Chalayan e di Costume National.
Con questi presupposti non c’è da stupirsi che il marchio Elsa, nato soltanto nel 2007, stia riscuotendo un grande successo.

Lo showroom di Elsa si trova a Milano ma io il mio paio l’ho trovato a Bologna, proprio sotto casa, quindi se cercate bene sono sicura che le troverete anche voi! Dopo il salto, altri modelli della collezione estiva 2010.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.