Comme l’oiseau

Grandi rivelazioni durante il Fuorisalone di quest’anno, che ha portato buoni frutti. In una delle incursioni da Lago – sì lo so, sembra che non mi sia mai mossa, ma lì è successo di tutto, se foste passati, ve ne sareste resi conto – ho trovato una favolosa borsa abbandonata in una stanza. Una struttura in pvc e sacco all’interno. Wow.

Dopo una fantastica performance di un giovane attore che presenta – guardacaso – la collezione, mi avvicino ad una ragazza e la inondo di domande. Lei si chiama Ilariamai e lo scorso anno ha creato la collezione di borse Comme l’oiseau.
Il nome prende spunto da un verso di Paul Valery – così come indica sul suo sito – e racchiude l’idea di una borsa dai molteplici usi. Come? Semplice: prendete un manico ed unitelo ad una sacca reversibile. Ecco fatto (qui le istruzioni, per farvi un’idea).

Scegliete tra tre diversi manici (cuoio grezzo testa di moro, cuoio grezzo cognac e pvc trasparente) e poi scegliete i colori del sacco (sono assolutamente customizzabili, basta mandare una mail ad Ilaria per deciderli). Trovate il catalogo completo qui.
Per ulteriori informazioni su prezzi e distribuzioni, scrivetele qua.

contributor

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
LenzuoLino: la riscoperta di un “nuovo” antico lino passa per un corredino da culla