Fekkai Au Naturel

L’unica parte del mio corpo a cui non ho mai dichiarato guerra sono i capelli. Una voluminosa montagna di ricci castani, che io e le mie cugine abbiamo ereditato dalla bella bisnonna paterna.

Credo di essere una delle poche persone dotata di capelli ricci a non esserci mai entrata in conflitto, nessuna drastica stiratura, nessun tentativo di ridurre il volume o di modificarne almeno in parte la struttura.
Non sono entrata in crisi nemmeno quando in prima liceo, appena arrivata a Bologna, i miei compagni di classe che evidentemente preferivano le bionde lisce, hanno iniziato a chiamarmi Mafalda.

I capelli sono la parte di me che più mi somiglia, il mio tratto distintivo, perciò ci tengo molto, li curo moltissimo: gli stessi ottimi prodotti da una ventina d’anni (shampoo, balsamo, spray protettivo prima di asciugarli, maschere idratanti una volta ogni 15 giorni), taglio più o meno una volta al mese (sempre dal carissimo Michele), colorazioni delicate.

Qualche settimana fa ho ricevuto in omaggio lo Shampoo ed il Balsamo della linea Au Naturel di Fekkai, sulle prime ero indecisa se provarli o meno… difficilmente faccio “esperimenti” sui capelli.

E’ da anni che vorrei passare a prodotti naturali e non mi decido a farlo per paura del risultato… Ho l’impressione che appesantiscano troppo la chioma, inoltre gli odori della maggior parte dei prodotti naturali sono troppo intensi e dolciastri per i miei gusti. I cambiamenti un po’ mi spaventano.

Dalla cartella stampa leggo:

La linea Au Naturel seguendo rigorosamente gli elevati standard Fekkai, assicura generose e palpabili consistenze unite a rinfrescanti fragranze a base di oli essenziali: quando si sceglie di usare un prodotto a base naturale non occorre sacrificare il piacere o il risultato!

…Dona movimento e corposità ai capelli, grazie ad ingredienti vegetali, privi di solfati, parabeni, tinte e fragranze sintetiche.

Sono convinta e passo alla prova.

Il pakging, come vedete dall’immagine in alto, è sobrio ed elegante, ma non pretenzioso. La forma regolare dei flaconi li rende facili da trasportare, cosa per me molto importante visti i continui spostamenti. I flaconi sono morbidi e realizzati al 40% con materiali riciclati.

Lo Shampoo Au Naturel: ha un odore fresco e piacevole. Sarà merito delle foglie di menta che vengono utilizzate per stimolare i follicoli e dei petali di calendula che invece rafforzano e nutrono. La consistenza è morbida e ricca, a base di detergenti naturali derivati dallo zucchero e dalla palma. Pulisce i capelli delicatamente. Leggo che è ideale per capelli normali e fini, ma anche i miei ricci (che certo normali non sono) ci si trovano benissimo!

Il Balsamo Au Naturel: è un balsamo vegetale che da al capello una definizione netta senza però appesantire ed impiastricciare. Gli ingredienti sono le foglie di Chaparral ed i fiori di tiglio, che hanno un’azione lenitiva e stimolano il cuoio capelluto, ammorbidendo e districando i capelli alla perfezione. Fidatevi con i miei ricci non è una cosa semplice, non tutti i balsami in commercio sono in grado di farlo.

Nella linea Au Natrel trovate anche Gel Modellante e Dry-Shampoo che io però non ho provato. I prodotti costano in media attorno ai 20€ e per quanto mi riguarda il rapporto qualità prezzo è ottimo.

Sono distribuiti in selezionate profumerie di tutto il mondo, in Italia si possono trovare presso Douglas e Sephora.

Li uso da un mese e ve li consiglio. Io credo proprio che continuerò ad usarli anche quando avrò finito il flacone ricevuto in omaggio!

co-fondatrice e caporedattrice
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.